Simeone show, la doppietta in Champions vale un primato storico

Serata da incorniciare per il Napoli che batte 3-0 i Rangers di Glasgow e mantiene il primato nel girone di Champions League nel segno dell’argentino Giovanni Simeone.

Il Cholito ha sbloccato il match e raddoppiato subito dopo indirizzando la partita in favore dei partenopei.

Giovanni Simeone
Giovanni Simeone, attaccante del Napoli [credit: ANSA] – Napoli Calcio Live
Con i due gol siglati nel mercoledì di Champions, Simeone fa segnare un record storico.

Napoli macchina perfetta: 5 su 5 in Champions League

Il Napoli parte fortissimo e dopo 10 minuti è già in vantaggio. Spalletti ha scelto di far rifiatare Osimhen e dare spazio a Simeone dal 1′ e il Cholito lo ripaga alla grande. È proprio lui, infatti, a siglare il gol che porta avanti gli azzurri. Di Lorenzo mette in mezzo dalla destra, Simeone controlla e con il destro batte McGregor. Dopo cinque minuti il figlio d’arte si ripete. L’assist questa volta è di Mario Rui che pesca l’attaccante in area il quale di testa trafigge di nuovo il portiere scozzese. Al 22′ il Napoli sfiora il tris con una sassata di Ndombele che coglie la traversa a McGregor battuto. Le occasioni per il terzo gol non mancano, nel finale della prima frazione Raspadori spreca con un colpo di testa troppo debole a tu per tu con l’estremo difensore.

Nella ripresa Simeone prova a centrare la terza gioia personale ma McGregor e un pizzico di imprecisione glielo impediscono. Dopo una pressione costante il 3-0 arriva e lo firma Leo Ostigard con un colpo di testa da corner di Raspadori.

Simeone ne fa due: è record per il Cholito

I due gol siglati da Giovanni Simeone, oltre a consegnare al Napoli la quinta vittoria su cinque giornate di Champions League, regala al centravanti un record storico. Il Cholito, infatti, è il secondo argentino a segnare quattro reti nelle prime quattro presenze in Champions. Il primo? Diego Pablo Simeone, ex centrocampista e padre di Giovanni.

Diego Simeone
Diego Simeone, ex centrocampista di Inter, Lazio e Atletico Madrid [credit: ANSA] – Napoli Calcio Live
Padre e figlio condividono, dunque, lo stesso singolare record nonostante uno di professione facesse il centrocampista e l’altro non è un titolare nella formazione partenopea.