Lotito ci riprova: nella lista dei club più indebitati finiscono tutti

Il presidente della Lazio Claudio Lotito ha varato un nuovo emendamento per cercare di aiutare i club più indebitati del nostro campionato.

La situazione in cui versa il calcio italiano non è solo preoccupante dal punto di vista sportivo, dove c’è ancora molta strada da fare per essere al passo dei top campionati europei, ma anche e soprattutto da un punto di vista economico e fiscale.

Claudio Lotito - napolicalciolive.com
Claudio Lotito – napolicalciolive.com

Rispetto alla Premier League, ad esempio, i club di Serie A guadagnano una miseria dai diritti TV e questo ha aumentato in maniera esponenziale la differenza tra i due campionati. Ma oltre a questo aspetto, è molto difficile come detto la situazione fiscale dei club del nostro campionato ed il COVID-19 ha peggiorato di molto le cose. Per cercare di aiutare i club di A è sceso in campo Claudio Lotito, con il presidente della Lazio che in Parlamento che si sta occupando della questione relativa alle tasse sospese.

Serie A e le tasse sospese: cosa sta accadendo in Parlamento

Inutile nasconderlo, il calcio italiano sta attraversando un momento molto difficile sotto ogni punto di vista e quello fiscale non fa eccezione. Va ricordato, infatti, come il calcio italiano ha in sospeso quasi mezzo miliardo di versamenti fiscali e molti club sono in grosse difficoltà economiche. Il presidente della Lazio nonché senatore Claudio Lotito sta cercando un modo per aiutare i club di A ad uscire da questa situazione, ma recentemente il Parlamento ha respinto il suo emendamento sulla possibilità per i club di poter suddividere i versamenti fiscali senza incorrere in sanzioni sportive e penali.

Lotito Parlamento - napolicalciolive.com
Lotito Parlamento – napolicalciolive.com

In Parlamento si sta già lavorando sul cosa fare con le cartelle esattoriali in scadenza e la cosa non riguarda solo il calcio, ma da Palazzo Chigi filtra un vero e proprio diktat: niente favori al mondo del calcio. Ciò che vuole il Governo è una regola generale valida per tutti i settori ed il calcio deve essere trattato allo stesso modo degli altri senza trattamenti di favore. Lotito, però, non si arrende e secondo quanto riportato nell’edizione odierna del Fatto Quotidiano il presidente biancoceleste è pronto a proporre un nuovo emendamento che possa ottenere l’approvazione del Parlamento.

Lotito non molla: ecco la nuova proposta del presidente biancoceleste

Secondo quanto riportato da Il Fatto Quotidiano, il presidente della Lazio e senatore Claudio Lotito non vuole affatto mollare ed ha pronta una nuova proposta riguardo le tasse sospese per i club di Serie A. Il nuovo emendamento del presidente biancoceleste, che non è altro che una riformulazione dell’emendamento già respinto, prevede sempre uno spalmamento del debito in 60 rate nei prossimi 5 anni (con le prime tre da pagare subito ndr.), ma con una piccola mora del 3%.

Lotito proposta - napolicalciolive.com
Lotito proposta – napolicalciolive.com

Anche in questo caso, però, per il Parlamento significherebbe permettere al calcio di avere un trattamento diverso rispetto ad altri settori e non vede di buon occhio questo nuovo emendamento. Stavolta, tuttavia, Lotito ha intenzione di andare fino in fondo ed è pronto a portare questo emendamento ai voti anche in caso di parere negativo da parte del governo. Al momento, il presidente biancoceleste ha già convinto a firmarlo ai capigruppo della commissione Bilancio di FdI, Forza Italia, Autonomie e Pd, mentre mancano all’appello la Lega ed il Movimento 5 Stelle che hanno deciso di non sottoscriverlo.

Serie A, i club più indebitati: c’è anche il Napoli

La lista dei club indebitati è molto lunga e nelle prime posizioni, com’era prevedibile, troviamo i club più importanti di Serie A. Al primo posto c’è l’Inter, con i nerazzurri che devono al fisco almeno 50 milioni di euro, mentre a completare il podio ci sono proprio la Lazio di Lotito con 40 milioni di euro di debito e la Roma con 38 milioni di euro di debito.

De Laurentiis Napoli debito - napolicalciolive.com
De Laurentiis Napoli debito – napolicalciolive.com

Segue poi la Juventus che ha un debito di 30 milioni ed il Napoli con un debito di 25 milioni di euro. A chiudere ci sono Fiorentina e Milan, con i primi che hanno un debito di 15 milioni di euro, mentre i secondi hanno un debito di 10 milioni di euro. Questi sono ovviamente i club più indebitati con il fisco italiano, ma anche gli altri club di Serie A hanno problemi dello stesso tipo.

Verona e Sampdoria, ad esempio, sono le società più a rischio poiché potrebbero avere difficoltà a pagare, così come Torino, Empoli, Lecce ed Udinese. La speranza di Lotito è che il Governo possa venire incontro ai club di A, altrimenti il futuro di molte società sarebbe davvero in grave pericolo.