Brasile, spunta un ex azzurro per la panchina: la notizia è clamorosa

Il Brasile, dopo le dimissioni di Tite, è a caccia di un nuovo ct e spunta anche un ex azzurro, con la notizia che spiazza tutti.

Niente da fare per il Brasile che anche in questa edizione del Mondiale torna a casa a mani vuote. La selezione verdeoro è stata eliminata dalla Croazia ai calci di rigore nei quarti di finale e dovrà aspettare altri 4 anni per cercare di tornare sulla vetta del mondo.

Brasile - napolicalciolive.com
Brasile – napolicalciolive.com

All’inizio della competizione, il Brasile era considerata una delle favoritissime per la vittoria finale ed i risultati inizialmente avevano confermato ciò. Tuttavia, la Seleçao ha gestito malissimo il vantaggio contro la Croazia, tornando a mostrarsi immatura e venendo giustamente eliminata. E ovviamente a pagarne le conseguenze è stato il ct Tite che si è dimesso subito dopo la sconfitta, con il Brasile che ora dovrà cercare un nuovo ct.

Brasile, il Mondiale è una chimera: la statistica è impressionante

L’eliminazione dal Mondiale ha lasciato degli strascichi pesanti in casa Brasile, con Neymar che addirittura ha dichiarato che potrebbe lasciare la Seleçao. I Verdeoro sono la nazionale che ha vinto più Mondiali al mondo, ovvero 5, ma ormai è da tanto che non riescono più a vincere la competizione iridata. L’ultimo successo del Brasile è stato nel 2002 e, con quest’ultima eliminazione, la Seleçao resterà senza aver vinto un Mondiale per più di 20 anni, un’eternità considerata la tantissima qualità che ha avuto a disposizione, soprattutto negli ultimi anni.

Brasile Neymar - napolicalciolive.com
Brasile Neymar – napolicalciolive.com

La sensazione che si sta avendo è che per il Brasile il Monidale si stia trasformando sempre più in una chimera, con i giocatori che sul più bello iniziano a sentire la pressione, fallendo poi nelle partite dove la posta in palio inizia ad essere alta e la gara contro la Croazia è un chiaro esempio. Dal 2006 in avanti, il Brasile è riuscito a raggiungere le semifinali solo in un’occasione, ovvero nel 2014 ma fu una semifinale amarissima visto che fu travolto davanti al proprio pubblico per 7-1 dalla Germania.

Nel 2006, nel 2010 e nel 2018, invece, il Brasile si è sempre fermato ai quarti di finale e la cosa si è ripetuta anche in questa edizione. Per la Federcalcio brasiliana, adesso, è tempo di riflessioni e dopo l’addio di Tite è già alla ricerca di un ct di peso che possa aiutare i giocatori anche dal punto di vista mentale. E tra i candidati c’è anche un ex Napoli.

Pazza idea Brasile: piace un ex azzurro per sostituire Tite

Dopo l’addio di Tite, che già aveva fatto capire che avrebbe lasciato la nazionale prima del Mondiala, il Brasile si è messo subito al lavoro per trovare un nuovo ct. La Federcalcio vuole un nome importante per la propria panchina ed oltre al nome di Pep Guardiola si è fatto anche quello di un ex Napoli, ovvero Carlo Ancelotti.

Carlo Ancelotti - napolicalciolive.com
Carlo Ancelotti – napolicalciolive.com

Secondo quanto riportato da Uol Esporte, emissari della Federcalcio brasiliana hanno già contattato nel recente passato l’attuale allenatore del Real Madrid che avrebbe aperto alla possibilità di divenire il nuovo ct, ma solo al termine della stagione 2022-2023. Il tecnico italiano ha un contratto in scadenza con il Real Madrid a Giugno 2024 e quindi dovrebbe trattare la risoluzione coi Blancos, prima di sedersi sulla panchina della Seleçao.

Il Brasile ha già fatto sapere che la prima opzione è quella di affidare la squadra ad un allenatore straniero ed oltre a due big come Guardiola e Ancelotti, i Verdeoro sono anche in contatto con il portoghese Abel Ferreira, attuale allenatore del Palmeiras e che conosce bene il calcio brasiliano.