La profezia incorona Messi: quella immagine tormenta gli avversari della Francia

Grazie alla vittoria per 3-0 sulla Croazia l’Argentina di Messi ha riconquistato una finale Mondiale dopo otto anni, ma questa volta l’epilogo sarà diverso: la profezia non lascia alcun dubbio.

Il fuoriclasse assoluto del PSG è stato il vero protagonista della partita con un gol su rigore e un assist fantascientifico per Julian Alvarez: ora manca solo l’ultimo atto per entrare nella leggenda.

Lionel Messi - Napolicalciolive.com
Lionel Messi – Napolicalciolive.com

Se c’era un singolo aspetto per cui Lionel Messi poteva essere criticato nella sua irripetibile carriera, questo allora era senza dubbio il fatto di non aver fatto la differenza con l’Argentina tanto quanto successo per più di un decennio con la maglia del Barcellona. Dopo la vittoria della Coppa America nella scorsa stagione, il fenomeno di Rosario ha però letteralmente trascinato la sua Nazionale a un’altra finale Mondiale dopo quella del 2014 persa contro la Germania e adesso è pronto a prendersi la sua rivincita.

Lui già sapeva: quella foto non lascia spazio a dubbi

Vincere una Coppa del Mondo per Messi significherebbe mettere la ciliegina sulla torta su una carriera a dir poco strepitosa e prendere definitivamente il testimone di Diego Armando Maradona. Il Pibe de Oro nel 1986 portò la Seleccion alla conquista del secondo Mondiale della sua storia, ma fu anche protagonista di una profezia che non sembra lasciare dubbi sull’esito finale dell’attuale competizione: ecco perché.

Profezia di Maradona (credit: Chiamarsi Bomber) - Napolicalciolive.com
Profezia di Maradona (credit: Chiamarsi Bomber) – Napolicalciolive.com

In questa foto postata un po’ di tempo fa da un tifoso, si vede infatti Maradona festeggiare allo stadio Azteca la vittoria in finale per 3-2 sulla Germania Ovest che lo consacrò leggenda. In una mano ha la Coppa del Mondo, mentre nell’altra sembra indicare la bandiera del Qatar, cioè il simbolo del paese ospitante di questa edizione. Nella romantica immaginazione dei tifosi argentini, Diego avrebbe dunque “predetto” 36 anni fa la vittoria dell’Argentina in questo Mondiale. 

Messi e Maradona: due geni che lasceranno per sempre un segno indelebile nel calcio

Insomma, domenica si scoprirà se questa profezia si avvererà. Le analogie tra i due calciatori più forti della storia del calcio sono aumentate sempre di più di partita in partita, per questo motivo tutto il popolo argentino e non solo sarà incollato davanti alla televisione per sperare che finalmente Messi eguagli il suo idolo e riesca a chiudere in modo trionfale un cerchio perfetto.

Lionel Messi e Diego Armando Maradona abbracciati - Napolicalciolive.com
Lionel Messi e Diego Armando Maradona abbracciati – Napolicalciolive.com

Quel che è certo è che, comunque andrà a finire, entrambi i nomi di Messi e Maradona rimarranno impressi per sempre nella memoria della gente. Due geni del pallone partiti dal nulla che hanno fatto innamorare le persone del calcio grazie alle loro giocate e ispirato milioni di bambini in tutto il mondo. Per questo è giusto celebrarli entrambi e anche sperare che, a due anni dalla scomparsa del Pibe de Oro, sia proprio la Pulce a a riportare a casa un Mondiale.