Francia, furia per il gol di Messi: ecco perché era da annullare

La Francia recrimina per il gol del momentaneo 3-2 firmato da Lionel Messi: ecco perché l’arbitro avrebbe dovuto annullarlo.

La nazionale francese si lamenta per la rete messa a segno dall’Argentina durante i tempi supplementari: ecco perché.

Didier Deschamps, CT della Francia napolicalciolive.com 21122022
Didier Deschamps, CT della Francia napolicalciolive.com

La Francia ha perso l’epica finale del Mondiale contro l’Argentina ai calci di rigore. La partita ha regalato mille emozioni: ai tempi regolamentari è finita 2-2 (l’Albiceleste conduceva per 2-0), mentre ai supplementari il risultato recitava 3-3. Dagli 11 metri sono stati decisivi gli errori di Coman (parato) e Tchouameniù (fuori), mentre tutti e quattro i battitori argentini (Messi, Dybala, Paredes e Montiel) sono andati a segno.

Per i Blues non è stata sufficiente la super prestazione di Kylian Mbappé, autore di una tripletta strepitosa. In particolare, ha pesato un primo tempo giocato ben al di sotto delle aspettative, con la scossa che è arrivata solamente negli ultimi dieci minuti grazie alla prima rete dell’attaccante del PSG.

Dopo la partita, però, i tifosi francesi hanno recriminato per il gol del 3-2 di Messi: ecco perché l’arbitro avrebbe dovuto annullarlo. Il dettaglio è sfuggito quasi a tutti, soprattutto in diretta.

Francia, rabbia per il gol di Messi: era da annullare

L’Argentina ha dominato il primo tempo e ha chiuso in vantaggio di due gol grazie a Messi e Di Maria. Nei secondi 45 minuti, però, la Francia ha fatto fatica a reagire: la formazione di Scaloni ha controllato il gioco, senza però riuscire a chiudere la partita. Improvvisamente si è acceso Mbappé, che ha messo a segno due reti nel giro di un minuto mandando la sfida ai supplementari.

I primi 15 minuti non hanno regalato grandi emozioni, mentre nel secondo è successo di tutto. L’Argentina è tornata avanti grazie al tap-in vincente di Messi dopo la conclusione di Lautaro Martinez, ma Mbappé ha siglato il 3-3 con un rigore al 118′. La squadra di Deschamps ha avuto l’incredibile chance di vittoria al minuto 123, ma Martinez ha compiuto un miracolo su Kolo Muani. Il finale, poi, è storia nota.
Dopo la partita, però, i francesi hanno recriminato: il 3-2 sarebbe stato da annullare.

Il gol di Lionel Messi per il momentaneo 3-2 napolicalciolive.com 21122022
Il gol di Lionel Messi per il momentaneo 3-2 napolicalciolive.com

La protesta dei francesi è effettivamente giustificata. Il motivo è molto semplice: Messi ha segnato sfruttando la ribattuta di Lloris dopo il tiro di Lautaro Martinez, ma, nel momento in cui il 10 ha impattato il pallone, alcuni elementi della panchina si erano già rovesciati in campo per festeggiare il gol. Per regolamento, nessuno può entrare sul rettangolo di gioco con il pallone in movimento.

La foga della panchina argentina sarebbe potuta costare molto cara a Messi, che si sarebbe visto annullare il gol del 3-2 nel modo più beffardo possibile. Lo stesso stava per succedere alla Francia: nell’occasione di Kolo Muani, infatti, c’erano diversi panchinari in campo.

Brivido per l’Argentina: che rischio per Scaloni

La storia sarebbe potuta essere decisamente differente se l’arbitro avesse deciso di annullare il 3-2 di Messi per l’ingresso in campo di alcuni membri della panchina. Certamente sarebbe stata una scelta molto fiscale, ma comunque prevista dal regolamento. Ovviamente va considerato anche l’entusiasmo, ma il CT Scaloni ha corso un grande rischio.

Lionel Scaloni, CT dell'Argentina napolicalciolive.com 21122022
Lionel Scaloni, CT dell’Argentina napolicalciolive.com

Inoltre, già durante la gara ci sono stati dei battibecchi fra panchine. In particolare, la regia ha inquadrato Deschamps mentre, rivolgendosi probabilmente a Scaloni, diceva: “Stai muto!” in italiano.