Juventus, pressione alle stelle: bisogna chiudere subito per evitare guai

Tema rovente in casa Juventus: la pressione sale ed è necessario chiudere subito per evitare un addio doloroso.

I bianconeri devono affrontare un argomento delicato e complicato per evitare una partenza indesiderata.

Massimiliano Allegri Juventus napolicalciolive.com 20122022
Massimiliano Allegri napolicalciolive.com

La Juventus, fino alla sosta, ha vissuto una stagione dai due volti. L’inizio è stato decisamente complicato con sconfitte pesanti e prestazioni alquanto negative, ma le ultime partite hanno risollevato i bianconeri. Grazie allo sprint finale, la formazione di Allegri ha chiuso il 2022 al terzo posto in classifica con 31 punti in 15 giornate: la vetta dista 10 lunghezze.

Il grande neo, sicuramente, è stata l’eliminazione dai gironi di Champions League alle spalle di Benfica e PSG con una vittoria e cinque sconfitte. La possibilità di riscatto, però, la offrirà l’Europa League: il cammino inizierà il 16 febbraio con l’andata dei playoff contro il Nantes in casa (ritorno in Francia una settimana dopo).

Intanto, però, si pensa anche al futuro: c’è grande pressione per una trattativa che va chiusa velocemente per evitare un addio doloroso ed indesiderato al termine della stagione.

Juventus, il tempo stringe: si deve chiudere subito

Come ben noto, sono in corso cambiamenti importanti in casa Juventus a livello societario dopo le improvvise dimissioni da parte del consiglio di amministrazione. Del ciclo precedente sono rimaste due figure chiave: Massimiliano Allegri e il direttore sportivo Federico Cherubini. In attesa di scoprire e decidere cosa riserverà il futuro a loro due, si ragiona sulla rosa e su alcuni giocatori in particolare.

Salvo clamorose sorprese, qualcuno dirà addio al termine della stagione. Due senatori come Cuadrado ed Alex Sandro non dovrebbero rinnovare il proprio contratto: per loro dovrebbe chiudersi qui il loro cammino in bianconero.
Tra i giocatori in scadenza, però, ce n’è uno per cui si farà un tentativo per trattenerlo a Torino: Angel Di Maria.

Angel Di Maria napolicalciolive.com 20122022
Angel Di Maria napolicalciolive.com

Il Fideo è arrivato in estate in seguito ad una trattativa estenuante e piena di ripensamenti: il giocatore pareva vicinissimo alla firma con il Barcellona, ma ha poi scelto di trasferirsi alla Juve. Le parti hanno siglato un accordo annuale con l’intenzione di valutare il da farsi a stagione in corso.

Come ben noto, l’ex PSG desidera chiudere la carriera nella squadra del suo cuore, il Rosario Central. Secondo varie indiscrezioni, Di Maria starebbe pensando di tornare in Argentina al termine del campionato, ma la dirigenza bianconera proverà a convincerlo a firmare un altro annuale.

Di Maria, altro anno in bianconero? La dirigenza ci prova

La prima parte di stagione di Di Maria è stata ricca di alti e bassi dal punto di vista fisico: qualche acciacco gli ha impedito di esprimersi al meglio e con regolarità. Anche al Mondiale non ha potuto giocare sempre, ma si è fatto trovare pronto nel momento più importante, segnando il gol del momentaneo 2-0 nella finale contro la Francia.

Il gol di Di Maria contro la Francia napolicalciolive.com 20122022
Il gol di Di Maria contro la Francia napolicalciolive.com

Il DS Cherubini avrebbe fissato un appuntamento con l’agente del calciatore per discutere del futuro. La vittoria del Mondiale restituirà alla Juventus un Di Maria decisamente carico, ma ancora non si sa cosa ne sarà del suo futuro. I bianconeri sperano di contare ancora su di lui, sulla sua esperienza e sul suo carisma: saranno decisivi i colloqui fra le parti dei prossimi mesi.