Sarri tuona contro la squadra: le parole suonano come un avvertimento alla società

La sconfitta contro il Lecce ha portato Maurizio Sarri ad un pesante sfogo contro la squadra: è un avvertimento alla società?

Il tecnico non ha digerito la sconfitta del Via del Mare ed ha tuonato contro i suoi giocatori dopo la brutta prestazione, le sue parole suonano come un monito alla società: è ora di intervenire nuovamente sul mercato?

Maurizio Sarri - Napolicalciolive.com
Maurizio Sarri – Napolicalciolive.com

Il campionato di Serie A è finalmente ripartito dopo la lunghissima pausa Mondiale. La prima giornata del 2023, la sedicesima del girone d’andata, ha regalato conferme e sorprese, ma soprattutto tante parole e dichiarazioni che possono avere riflessi nelle prossime settimane in ottica calciomercato, con gennaio non è infatti iniziato solo il campionato, ma anche il calciomercato e per gli allenatori di tutta Italia è il momento di porre le proprie richieste alle dirigenze.

Una delle squadre che è partita col piede sbagliato nel nuovo anno è la Lazio. I biancocelesti avevano chiuso il 2022 con una pesante sconfitta per 3-0 contro la Juventus a Torino, la quale aveva ridimensionato i sogni dei tifosi dopo il brillante avvio. Il restart in casa del Lecce è stato ugualmente traumatico per Maurizio Sarri ed i suoi facendo riapparire vecchi fantasmi risalenti alla scorsa stagione.

Nonostante l’attuale quinto posto in campionato che mantiene la Lazio attaccata al treno Champions, i biancocelesti non possono di certo fermarsi nè tantomeno pensare di potersi accontentare di quanto fatto fino qui. A rendere ulteriormente chiaro questo concetto ci ha poi pensato lo stesso tecnico ex Napoli tramite uno sfogo chiaro e preciso, non il primo per lui dal suo arrivo nella Capitale.

Sarri non ci sta: le sue parole suonano come un invito alla società ad intervenire

Una delle poche certezze che si hanno circa Maurizio Sarri è la sua legittima, ma al contenmpo rigida, necessità di essere accontentato al 100% dalla società. L’ex tecnico tra le altre di Juve ed Empoli, al fine di esprimere al meglio il suo gioco, necessita di interpreti specifici le cui caratteristiche possono combaciare a pieno con le sue richieste. Già con i bianconeri, nella sua ultima esperienza prima della Lazio, proprio il mercato era stato un tema molto discusso ed anche con i biancocelesti il trend sembra confermarsi.

Sarri, uomo genuino e sincero, non ha mai nascosto le sue insoddisfazioni occorse durante gli anni, anche a costo di creare malcontento o discussioni con la dirigenza. In estate si era parlato di un feroce scontro tra il tecnico toscano ed il ds Igli Tare proprio a causa del calciomercato, ma col passare delle settimane tutto sembrava ormai rientrato, le ultime parole pronunciate dall’allenatore però spaventano la dirigenza.

Igli Tare e Claudio Lotito - Napolicalciolive.com
Igli Tare e Claudio Lotito – Napolicalciolive.com

“Alla fine chi c***o siamo. Escluso Pedro non ci vedo giocatori che hanno vinto tutto”, questa la frase pronunciata da Sarri in relazione alle domande su una Lazio presuntuosa. La dichiarazione, molto forte e che lascia poco spazio all’interpretazione, suona come un monito verso la società dopo che già in estate si era parlato di migliorare la qualità della rosa.

Tare e Lotito dovranno ora intervenire a gamba tesa per cercare di placare le acque e riportare a Formello quella serenità che si era creata prima della sconfitta contro la Juventus dello scorso novembre, per farlo, oltre che ai risultati su cui però la scoietà ha ben poco da fare, sarà necessario un intervento di mercato.

Mercato Lazio: quali nomi per accontentare Sarri

Dalla travagliata estate biancoceleste, fatta di liti, nuovi acquisti e obiettivi mancati, oltre che poche ma presenti scorie, sono rimasti alcuni desideri non esauditi per Maurizio Sarri. L’ex allenatore del Napoli non ha nascosto durante il mercato estivo di non vedere la rosa completa, ma non tutte quelle che erano state le sue richieste erano state esaudite: nello specifico un terzino sinistro e soprattutto un vice Immobile.

Federico Bonazzoli - Napolicalciolive.com
Federico Bonazzoli – Napolicalciolive.com

Se nel ruolo di terzino sinistro la Lazio è riuscita comunque a cutelarsi grazie a Hysaj e Marusic, il ruolo di vice del capitano biancoceleste non è ancora stato realmente occupato. Il sogno estivo era il Cholito Simeone ma l’argentino ha preferito il progetto del Napoli, trovare ora occasioni low cost sembra quindi molto difficile ma un primo nome è già stato fatto: Federico Bonazzoli. L’attuale numero 9 della Salernitana, in gol nella sconfitta per 2-1 contro il Milan, vista la folta presenza di giocatori nel reparto avanzato dei granata, potrebbe partire già in questo mese, ma portarlo via a Davide Nicola non sarà di certo semplice. Resta in ogni caso la voglia di Sarri di aumentare le soluzioni a sua disposizione e per Tare si prospetta dunque un mese molto difficile.