Rebus Milinkovic-Savic per la Lazio: il futuro del serbo è oscuro

Il futuro di Milinkovic-Savic nella Lazio è ancora oscuro, con il centrocampista serbo che è diventato un vero e proprio rebus per i biancocelesti.

Ad ogni sessione di mercato, che sia invernale o estiva, il nome di Sergej Milinkovic-Savic non può non venire fuori. Il centrocampista serbo della Lazio ha il contratto in scadenza nel 2024 e per ora non ci sono stati segni di un possibile rinnovo.

Sergej Milinkovic-Savic - napolicalciolive.com
Sergej Milinkovic-Savic – napolicalciolive.com

Milinkovic-Savic è ritenuto ancora un giocatore fondamentale da parte della Lazio, con il club biancocelste che non ha alcuna intenzione di cedere il giocatore, ma il serbo sarebbe desideroso di provare una nuova sfida. Il centrocampista, va precisato, non ha mai fatto alcuna pressione ai biancocelesti che però sono coscienti della volontà del loro giocatore e la situazione potrebbe cambiare da un momento all’altro.

Futuro in bilico per Milinkovic-Savic: la Lazio riflette

Arrivato alla Lazio nel 2015, Milinkovic-Savic in questi anni ha dato tutto quello che poteva dare alla causa biancoceleste e pare che le strade siano sempre più vicine a dividersi. Il presidente biancoceleste Claudio Lotito ha sempre alzato un grosso muro per il centrocampista serbo, chiedendo più di 100 milioni di euro per poter liberarlo, spaventando le contendenti che non hanno mai pensato di offrire tale cifra. Tuttavia, il contratto in scadenza nel 2024 fa ora rilettere la Lazio che è cosciente che la prossima estate sarà l’ultima dove potrà monetizzare per la cessione del centrocampista serbo che poi rischierebbe di andare via a zero.

Lotito e Tare - napolicalciolive.com
Lotito e Tare – napolicalciolive.com

Come detto, Milinkovic-Savic non ha mai fatto pressione alla Lazio per andare via, ma ha voglia di provare una nuova esperienza e di vincere qualcosa di importante nella sua carriera. Secondo quanto riportato da Il Messaggero, è molto difficile ad oggi ipotizzare un rinnovo da parte del serbo, con l’agente che non è intenzionato a lavorarci nemmeno con l’inserimento di una clausola rescissoria. Per la Lazio, dunque, è tempo di riflessioni, con Lotito che potrebbe trovarsi costretto ad abbassare le proprie richieste, sapendo del forte rischio di poter perdere il giocatore senza incassare neanche un euro il prossimo anno.

Ma quale sarebbe il futuro di Milinkovic-Savic qualora la Lazio decidesse di venderlo? Una domanda alla quale è difficile rispondere poiché, anche in questo caso, si parla di un vero e proprio rebus e risolverlo non è affatto facile.

Paradosso Milinkovic-Savic: il serbo piace a molti, ma le offerte latitano

Il futuro di Milinkovic-Savic continua ad essere avvolto in un alone di mistero, con il centrocampista della Lazio che ha solo due scelte: il rinnovo o l’addio. La situazione del serbo, però, è abbastanza paradossale da questo punto di vista, con il giocatore che piace a molte squadra, ma sulla scrivania della Lazio ad oggi non risultano offerte concrete ed è difficile ipotizzare quale sarebbe la sua prossima destinazione.

Milinkovic-Savic offerte - napolicalciolive.com
Milinkovic-Savic offerte – napolicalciolive.com

Su Milinkovic-Savic c’è stato l’interesse della Juventus ma, da quando è scoppiata l’Inchiesta Prisma, i bianconeri si sono defilati. In Europa, invece, il serbo ha parecchi estimatori e tra questi c’è l’Arsenal che, però, arriverebbe ad offrire una cifra inferiore ai 40 milioni di euro, con Lotito che vorrebbe guadagnare di più dalla cessione di un giocatore importante. Il contratto in scadenza nel 2024, tuttavia, urge una scelta alla svelta da parte del patron biancoceleste che, come detto, dovrà abbassare le proprie richieste se vuole monetizzare.