Calciomercato Napoli, operazione stoppata: un affare rischia di saltare

Il calciomercato Napoli è incentrato in particolare su una cessione. Il nome coinvolto è di quelli che pesano, com’è la situazione ad oggi.

Il calciomercato Napoli non riserverà particolari colpi nel corso della sessione invernale cominciata lo scorso 2 gennaio 2023. Le quattro settimane di sessione trasferimenti cosiddetti “di riparazione” avranno in realtà ben poco da riparare, per quanto riguarda gli azzurri.

inter napoli calciomercato cessione demme acquisti
Un momento di Inter-Napoli – napolicalciolive.com 08012022

La squadra funziona sempre e pur essendo sembrata non lucida come al solito nel corso della sconfitta subita in casa dell’Inter – la prima stagionale, di misura – non sono suonati dei particolari campanelli d’allarme tale da lasciare pensare che ci saranno degli interventi significativi nel calciomercato del Napoli adesso.

Per quanto riguarda le entrate del calciomercato Napoli, Bartosz Bereszyński dovrebbe rappresentare il solo nome in entrata. Si tratterà di un acquisto compiuto in prestito con diritto di riscatto dalla Sampdoria, alla quale andrà, sempre in prestito, il giovane Alessandro Zanoli.

Per il 30enne terzino destro nazionale polacco, in blucerchiato dal 2017, dovrebbe esserci anche la possibilità di un riscatto da parte del Napoli a due milioni di euro. Ma altri movimenti potrebbero accadere a Castel Volturno.

Calciomercato Napoli, tra i nomi in uscita c’è uno scontento

Infatti si parla di un interessamento della Reggina per Salvatore Sirigu, il cui vuoto verrebbe colmato da Nikita Contini. Tra l’altro anche quest’ultimo proviene dalla Sampdoria, dove è rimasto in prestito dal Napoli da inizio stagione.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da FIRS1 (@firs1.sports)

Un’altra cessione possibile è anche quella di Diego Demme. Il centrocampista tedesco di origini napoletane non ha trovato spazio con Luciano Spalletti, nonostante quest’ultimo abbia speso spesso delle parole di elogio nei confronti del 31enne ex Red Bull Lipsia.

Sulle tracce del calciatore ci sono i turchi dell’Adana Demirspor. Si tratta della compagine allenata dal napoletano Vincenzo Montella e che vede come capitano proprio un ex azzurro che ancora oggi viene ricordato con affetto, ovvero Gokhan Inler.

L’Adana milita nella serie B turca ed un innesto come Demme innalzerebbe il livello tecnico complessivo della rosa. Il 31enne tedesco ha trovato decisamente troppo poco spazio nei meccanismi di mister Spalletti, nonostante la stima ricevuta dalla squadra e dai tifosi, oltre che dall’allenatore stesso.

Che cosa frena la cessione di Demme

Con appena venti minuti trascorsi in campo in questa stagione tra Bologna, Sassuolo ed Empoli, le porte per un impiego più consistente sembrano essere chiuse per Demme. E la concorrenza nel centrocampo del Napoli è agguerrita.

Però il passaggio in Turchia non è affatto semplice. Lì certamente Demme giocherebbe spesso da titolare ma a frenare l’affare ci sono due fattori. Lo stipendio del giocatore, che è attualmente di due milioni e mezzo di euro netti, ed un altro problema che appare addirittura di più difficile risoluzione.

L’affare tra Napoli ed Adana Demirspor si sarebbe bloccato a causa della formula sul trasferimento di Demme.

Da Castel Volturno la proposta sarebbe di un prestito oneroso, i turchi vorrebbero invece evitare qualsiasi esborso di denaro e desidererebbero che l’ingaggio del mediano teutonico continuasse ad essere iscritto a bilancio azzurro. A queste condizioni appare difficile che si raggiunga una fumata bianca.