Spalletti, il sostituto è low-cost: ecco la spiegazione

Visto il sempre più probabile addio dell’allenatore Luciano Spalletti, il Napoli si guarda attorno, alla ricerca di un nuovo allenatore: soluzione low cost per De Laurentiis

Nonostante la stagione trionfale, conclusasi con la vittoria del terzo Scudetto a 33 anni dal precedente, la situazione attorno al Napoli non sembra delle migliori. La squadra partenopea, infatti, è costantemente al centro di voci di mercato che vorrebbero tutti i suoi top player vicini all’addio. Uno su tutti, l’allenatore Luciano Spalletti. 

Calciomercato Napoli, scelto il sostituto di Spalletti
Napoli, scelto il sostituto di Spalletti (LaPresse) – napolicalciolive.com

Il rapporto non idilliaco con il presidente Aurelio De Laurentiis, la corte della Juventus sempre più vicina a mettere sotto contratto il ds Cristiano Giuntoli, la voglia di prendersi un anno sabbatico o addirittura ritirarsi definitivamente dal calcio: sono queste alcune delle motivazioni che molte voci riportano come cause del possibile divorzio tra il tecnico toscano e la piazza dopo due grandissime stagioni. Nonostante nel contratto dell’allenatore sia presente un’opzione unilaterale a favore del club per il rinnovo, le strade sembrano vicinissime a dividersi, e sicuramente la società partenopea non si farà trovare impreparata.

Napoli, piace Italiano: soluzione low cost se parte Spalletti

Sono tanti i nomi che circolano intorno agli azzurri in caso di addio del mister di Certaldo. Dai sogni Luis Enrique e Antonio Conte a Julian Nagelsmann e Roberto De Zerbi, profili internazionali di grandi promesse, a Gian Piero Gasperini, poco apprezzato da tanti tifosi. Uno dei nomi meno discussi, ma ugualmente interessanti, è invece quello di Vincenzo Italiano, che sarebbe meno costoso ma ugualmente promettente rispetto a tanti altri.

Napoli, Italiano per il dopo Spalletti
In caso di addio di Spalletti, il Napoli pensa a Vincenzo Italiano come soluzione low cost (LaPresse)-napolicalciolive.com

L’ex allenatore dello Spezia piacerebbe da tempo al presidente De Laurentiis, soprattutto per l’atteggiamento offensivo e propositivo delle sue squadre, in piena linea con i dettami che gli azzurri hanno seguito negli ultimi anni. L’ingaggio ridotto renderebbe il tecnico nato in Germania la soluzione perfetta, come spiegato da Michele Serena.

Intervenuto ai microfoni di TVPlay, l’ex terzino ha spiegato i motivi per i quali la società potrebbe scegliere il tecnico della Fiorentina“Italiano è pronto per prendere il posto di Spalletti al Napoli. Ha fatto bene nei due anni allo Spezia, ma anche al Trapani. Sono anni che porta qualsiasi squadra abbia a lottare per le prime posizioni. Cosa deve fare di più per ambire a club importanti? Per la Fiorentina sarebbe un duro colpo perderlo, ma è anche giusto che si misuri con una piazza importante come quella partenopea”.