DITELO VOI – Cosa pensano i tifosi del calciomercato del Napoli

ditelo voi

La sosta del campionato ha permesso al calciomercato di restare ancora tra gli argomenti più discussi. Ad oltre una settimana dalla chiusura della campagna acquisti estiva abbiamo raccolto le sensazioni dei tifosi in proposito, con questa puntata del “Ditelo Voi” che ha riscontrato pareri positivi circa l’operato del club azzurro in ottica di rafforzamento.

Comincia Paolo Meo, che alle operazioni condotte dal Napoli affibbia un bell’8: “Se fosse arrivato un laterale destro al posto di Maggio sarebbe stato 8,5, se avesse preso Sportiello 9, se avesse preso Cavani avremmo potuto vincere lo scudetto e dunque 10 e lode. Comunque abbiamo preso un attaccante molto forte, non Higuain (come lui solo Cavani) per il resto abbiamo una rosa di gente che sa giocare a pallone, tecnicamente il Napoli è impressionante e ha una copertura su tutti i ruoli per poter giocare tutte le competizioni e senza stravolgere l’impianto di una squadra già con un anno di rodaggio. Meglio di così…”.

Dello stesso parere Massimo De Luca:”Io dico 8. Semplicemente archiviata l’era dei titolarissimi, il vero motivo del vorrei ma non posso degli ultimi 10 anni…il 9 lo avrei assegnato non per il ritorno di Cavani – non che non lo abbia sognato – mi sarebbe bastata un’altra punta, anche Duvan Zapata. Il 10 lo avrei assegnato semplicemente se tutto fosse stato organizzato meglio. La partenza di Higuain è stata imprevista e nonostante il Napoli abbia dimostrato spiccate capacità di problem solving non può permettersi scombussolamenti improvvisi di quel calibro. Alla fine sono ancora dispiaciuto per Higuain ma molto, molto contento del Napoli di De Laurentis ormai in piena fase 3″.

Vincenzo Di Bona dice: “Ritengo che lo scetticismo che ha accompagnato gli ultimi inizi di campionato, alla fine sempre superati da risultati oltre le aspettative (forse tranne che per l’era Benitez), questa volta non c’è. Non perché mi faccia delle illusioni, ma perché oggi contiamo su un team rodato con degli innesti di valore e non di “prospettiva”. E poi c’è mister Sarri che ha dimostrato sul campo di saper essere concreto. Decisamente da 8 pieno con possibilità di crescita”.

Entra più nello specifico Giovanni Palermo: “Non riesco a dare un unico voto al mercato del Napoli; diciamo che sarebbe giusto dare i voti x singolo reparto… allora la mia analisi è la seguente:

Portieri voto 6 – Reina è un mito un trascinatore ma la “vecchiaia” sembra averlo un pò logorato nella reattività e nel fisico. Reggerà tre competizioni? Sepe è un buon rincalzo ma non dà le sicurezze di poter sostenere a livello mentale la pressione di Champions e campionato nella “sua” Napoli.

Difensori voto 5,5 – mezzo punto in più per l’acquisto di Maksimovic che deve però fornire garanzie sulla tenuta fisica visto i passati infortuni, e lo stesso dicasi per Tonelli. Ci saranno da rimpiazzare Koulibaly e Ghoulam che partiranno per la Coppa d’Africa mentre Strinic e Maggio sono alterative non all’altezza sulle fasce.

Centrocampisti 9 – Finalmente ecco tre alternative di altissimo livello e di spessore pari ai titolari, forse in prospettiva anche più forti. Zielinski è stato il miglior centrocampista interno della scorsa Serie A: di Rog si dice sia insieme a Pjaca il miglior prospetto croato, centrocampista dai piedi sopraffini interno o trequartista. Nell’ultima apparizione con la Dinamo Zagabria ha giocato anche da ‘falso nueve’… Diawara con le dovute proporzioni è stato paragonato a Yaya Toure’, regista e frangiflutti e ha solo 19 anni.

Attaccanti 6,5 – l’ addio di Higuain pesa come un macigno. Giaccherini va a completare il team di esterni che vede in Mertens una validissima alternativa (forse non più solo quella) ad Insigne ma non a Callejon che per caratteristiche è il più equilibrato dei tre in fase di ripiegamento, prezioso e quasi insostituibile per Sarri”.

Rosario Losa promuove gli azzurri con qualche critica da tenere in considerazione: “Personalmente mercato da 7.5 – Difesa ampiamente rinforzata per uomini e qualità: Tonelli è il classico mastino con la “cazzimma” che ci mancava, Maksimovic è un centrale con i piedi da centrocampista ed il fisico da corazziere. Centrocampo potenzialmente mostruoso: c’è tecnica, c’è fisicità, c’è intelligenza tattica. I tre intoccabili dell’anno scorso devono stare molto attenti. Attacco che ha perso senza dubbio un calciatore stellare, abbiamo sperato tutti nel colpo Cavani, ma a mente fredda mi permetto di dire che era più un nome per accontentare una piazza come sempre troppo bipolare piuttosto che un calciatore indispensabile: sarà il gioco di mister Sarri a sopperire all’assenza di Higuain, come già visto nelle prime 2 partite. Inoltre Milik è probabilmente l’attaccante under 23 più forte d’Europa, un diamante che se sgrezzato bene da Sarri potrà diventare devastante (come detto anche dal suo ex allenatore de Boer). Acquisti che, inoltre, portano l’età media della squadra a numeri non da campionato italiano. Cosa è mancato? un terzino destro di ruolo, magari un portiere giovane e forte da far studiare alle spalle di Reina e poi una maggiore chiarezza sugli attaccanti. Consiglierei infine a De Laurentiis di migliorare nettamente il comparto comunicazione del Napoli, farebbe del bene prima di tutto a lui e poi a noi tifosi tutti”.

PER PARTECIPARE AL DITELO VOI scriveteci un messaggio alla nostra pagina ufficiale Facebook motivando la vostra richiesta: vi inseriremo nell’esclusivo gruppo di opinionisti che stiamo selezionando!