Il giovane Del Sole del Pescara: “Col primo stipendio aiuto la mia famiglia”

Pallone Serie A ©Getty Images
Pallone Serie A 2016/2017 – ©Getty Images

Il quotidiano ‘Il Messaggero’ nella sua edizione odierna riporta una bella intervista rilasciata da Ferdinando Del Sole, trequartista 18enne del Pescara. Il ragazzo, nativo di Napoli, parla delle sue ambizioni calcistiche ma ci tiene in particolar modo a sottolineare come il fatto di essere riuscito ad arrivare ad alti livelli gli abbia consentito di aiutare la sua famiglia.

“Mi ispiro a Luka Modric del Real Madrid ed anche a Federico Bernardeschi della Fiorentina per il mio gioco. Qui a Pescara però posso confrontarmi quotidianamente con gente navigata come Simone Pepe ed Alberto Aquilani, giocatori che hanno alzato dei trofei maturando esperienze significative in grandi club. Per quanto riguarda me, la scorsa estate ho firmato un contratto con ingaggio annuale di circa cinquantamila euro (4100 euro netti al mese, ndr)”.

“Non riuscivo a crederci, è stata una grande emozione per me e la prima cosa alla quale ho pensato è stata poter finalmente dare un contributo alla mia famiglia e ripagarla di tutto. Con il mio primo stipendio non mi sono tolto nessuna soddisfazione, i miei però mi hanno regalato una macchina. Prima di allora prendevo i mezzi pubblici per andare agli allenamenti.

Del Sole continua: “Ho fatto tanti sacrifici per arrivare a questo punto e sento di meritare il tutto. Ho sudato tanto e fatto diverse rinunce per riuscirci, come andare via di casa a 14 anni. E comunque ho ancora tanto da dimostrare, questo è un punto di partenza. Poi se uno fa il calciatore di mestiere la prima cosa da fare è mangiare l’erba e gli avversari, senza adagiarsi mai sugli allori”.