Home Rubriche IL SACRIFICIO – Callejon pronto anche come falso 9: l’indizio che ha...

IL SACRIFICIO – Callejon pronto anche come falso 9: l’indizio che ha convinto Sarri

CONDIVIDI
Callejon giocatore Napoli © Getty
Callejon © Getty Images

Arek Milik tornerà in campo non prima del prossimo febbraio come riportano le news Napoli. L’attaccante polacco del Napoli, rimarrà quindi lungamente ai box, lasciando inevitabilmente sguarnito l’attacco azzurro. L’unica punta di ruolo rimasta alle dipendenza di Maurizio Sarri è quindi Dries Mertens, ma il tecnico ex Empoli ha già passato al vaglio diverse soluzioni alternative. Sarri. Il tecnico toscano sta quindi sperimentando a Castel Volturno per sopperire all’assenza dell’attaccante polacco. Tra le possibili alternative tattiche al superstite Mertens ci sono i giovani Leandrinho e Ounas che sono stati schierati in allenamento al centro dell’attacco per trovare la mossa giusta. Anche l’agente di Leandrinho oggi ha ammesso: “Leandrinho al Ponte Preta ha già giocato come prima punta, ora Sarri è in emergenza e sta facendo varie prove anche con lui, ovviamente. Si sta allenando con la prima squadra già dal ritiro, speriamo ci sia qualche altra opportunità per lui”. A Ferrara nel finale del match contro la Spal è stato però Josè Maria Callejon il prescelto di Sarri per coprire il ruolo di prima punta.

Napoli, Callejon tuttofare: sacrificio al servizio della squadra

Lo spagnolo ex Real Madrid potrebbe quindi essere la soluzione più plausibile, quantomeno inizialmente, in virtù di una maggiore esperienza rispetto ai giovani concorrenti. Lo stesso Sarri nella conferenza stampa pre-Feyenoord aveva detto: “Callejon come prima punta credo che dia grandi garanzie, se pensiamo ai sei minuti di recupero che ha fatto conquistando tre punizioni”. Garanzie dunque quelle che darebbe lo spagnolo alla causa azzurra, come sottolineato anche dall’edizione odierna de ‘La Gazzetta dello Sport’, che evidenzia come Sarri sia rimasto soddisfatto dall’impiego da falso nove dell’ex madrileno a Ferrara. Protezione palla e killer instinct da attaccante vero, che potrebbero portare il tecnico azzurro a scegliere proprio Callejon. Inoltre lo stesso esterno iberico ieri ha dichiarato: “Ho provare a fare il centravanti, il falso nove, se serve sono pronto sempre. Se il mister vuole lo faccio, e posso fare anche il terzino sia a destra che a sinistra.”

Spirito di sacrificio ed attaccamento alla squadra: la soluzione Callejon non è da sottovalutare.

di Giuseppe Barone