Home Le Rubriche di napolicalciolive.com FINALE THRILLING (2º episodio) – Pep Di Marzio ‘elimina’ Maurizio Savastano

FINALE THRILLING (2º episodio) – Pep Di Marzio ‘elimina’ Maurizio Savastano

Sarri e Guardiola
Sarri e Guardiola © Getty Images

Ci eravamo lasciati con a fine d”o juorno sta tutta ccà‘, in merito alla resa dei conti nel gruppo F di Champions-Gomorra in programma ieri. Confronto finale a distanza fra Don Sarri (accostato per somiglianza e fantasia al boss Savastano) e Guardiola (tale e quale a Ciro Di Marzio). E sì, ormai Gomorra ci è entrato così tanto nella testa da chiedere di anticipare gli episodi della serie al mattino quando in serata il Napoli ha dovuto affrontare la Juventus. La Champions però non si gioca il venerdì, dunque nessun problema di concomitanza stavolta, ma se la storia inizia poi deve anche continuare.

Per il passaggio del turno del Napoli, ‘steva tutte cose ‘mmano a isso’ (Guardiola, ndr. Ricordate?). Gli azzurri avrebbero dovuto superare il Feyenoord e il City battere lo Shakhtar per conquistare gli ottavi di Champions. Eppure le cose non sono andate come previsto. Nel mondo possibile di Rotterdam-Secondigliano, Sarri e il Napoli prima della sfida con gli olandesi avranno pensato: “Dint”a vita contano ddoje cose: ‘a sciorta e ‘e cumpagne“. Con entrambe il Napoli avrebbe agguantato gli ottavi di Champions. Intanto in Ucraina, però, gli ‘amici’ del City di Guardiola, già qualificati, accompagnavano a braccetto gli avversari dello Shakhtar alla qualificazione al turno successivo: “Stasera mi sento un re. Tu vuoi essere la mia regina?”. Investitura accettata dalla squadra di Fonseca: City e Shakhtar avanti in Champions, Napoli retrocesso in Europa League.

guardiola
Sarri e Guardiola © Getty Images

Napoli, resa dei conti persa dagli azzurri: verso nuovi obiettivi

E’ comunque impossibile dare tutte le colpe a Guardiola e i suoi. Il Napoli ha perso la qualificazione cedendo sotto i colpi dello Shakhtar nella sfida d’esordio in Champions a Kharkiv. Una battaglia da non sbagliare e che ha segnato poi un intero percorso. Ma nel calcio, come nella serie tv ispirata al famoso romanzo di Saviano, i colpi di scena sono sempre all’ordine del giorno. Il Napoli è infatti pronto a sfruttare al meglio questa nuova occasione Europa League perché ‘a guerra nun ‘a vence chi è cchiù forte: ‘a vence chi è cchiù bravo a aspettà‘. Sicuri di quanto detto e nonostante il KO di Rotterdam, che costringerà il Napoli a sfidarsi con le migliori della competizione, gli azzurri non hanno paura e sono pronti a cavalcare l’onda per tentare di arrivare al duello finale decisivo.

Guardiola intanto si godrà la ‘sua’ Champions, con il clan di Sarri che ha già iniziato a covare vendetta. In questo secondo nostro episodio Gomorra edition, il confronto fra Pep Di MarzioMaurizio Savastano si è concluso come nella serie: Guardiola in piedi e Sarri capitolato al suolo. Epilogo tutt’altro da ricordare, ma il lieto fine, si sa, è solo per le favole. Comunque prima di ritornare alla base, Sarri avrà probabilmente detto una frase ai suoi per incitarli a reagire. Naturalmente in perfetto stile Gomorra, e cos’altro sennò: “Ve pozzo assicurà ‘na cosa, guagliù: ce repigliamme tutto chello ca è ‘o nnuosto”.

Di Oscar Maresca (Twitter @MarescaOscar)