Home Calciomercato Napoli - Ultimi Scoop di mercato Telefonata De Laurentiis-Benitez: lo spagnolo non rifiuta

Telefonata De Laurentiis-Benitez: lo spagnolo non rifiuta

RAfa Benitez Napoli, dopo Sarri
Rafa Benitez ©Getty Images

De Laurentiis Benitez, arriva la telefonata che non ti aspetti: lo spagnolo interdetto non dice ‘no’ al Napoli.

Il ciclo di Sarri al Napoli potrebbe dirsi finito al termine dell’attuale stagione. Gli azzurri hanno giocato un campionato al limite della perfezione, sfiorando e quasi afferrando il tanto ambito scudetto. Ancora una volta, però, il titolo nazionale potrebbe finire alla Juventus, ormai nettamente avvantaggiata sulla corsa a due con gli azzurri. Con Sarri potrebbe quindi chiudersi un’era fatta di momenti da togliere il fiato, nonostante un palmarès immeritatamente vuoto. Con le trattative per il rinnovo che ancora non si sono sbloccate, Aurelio De Laurentiis deve cominciare a guardarsi intorno per capire chi possa sostituire l’attuale tecnico in caso di addio: piacciono molto alcuni allenatori italiani, ma nel mirino del patron ci sono anche profili internazionali di spessore.

Da Giampaolo e Benitez: la lista di De Laurentiis

Si parla tanto dell’interesse del presidente per allenatori come Giampaolo, che sta facendo tanto bene con la Sampdoria, e Simone Inzaghi che ha riportato la Lazio in Champions. Ma nella lista di ADL figurano anche profili di livello internazionale come quello di Unai Emery, già seguito ai tempi del Siviglia, o ancora Paulo Fonseca dello Shakhtar. Ma il vero nome a sorpresa è quello di Rafa Benitez. La notizia di un possibile interessamento per lo spagnolo ve l’avevamo già annunciata. Ora sembra però che il patron azzurro cominci a fare sul serio: stando quanto riporta Il Mattino, De Laurentiis avrebbe chiamato il suo ex allenatore per un ritorno in azzurro.

Telefonata De Laurentiis Benitez: l’esito

Il proprietario del Napoli sarebbe quindi passato dalle parole ai fatti. Lo spagnolo lasciò la piazza partenopea con più di qualche rimorso e se ne andò con la coda tra le gambe per non aver portato la squadra in zona Champions nel suo ultimo anno azzurro. Quando avrebbe ricevuto la chiamata sarebbe per questo motivo rimasto interdetto: non avrebbe mai immaginato che dall’altra parte della cornetta ci fosse proprio ADL. Il tecnico spagnolo, alla proposta di un ritorno, non avrebbe rifiutato, lasciando quindi aperta ogni possibilità.