Scudetto Napoli, credici ancora. Nel 2000 la Lazio recuperò cinque punti alla Juve

scudetto al Napoli
Mertens esulta con la squadra ©Getty Images

La Lazio si laureò campione d’Italia nel maggio 2000 superando proprio di un punto la Juventus all’ultima giornata di campionato. 

Era il 2000 quando la Lazio divenne a sorpresa campione d’Italia. Ma a tre giornate dal termine di quel campionato i biancocelesti si trovavano momentaneamente al secondo posto in classifica a cinque punti di distanza dalla Juventus. Nelle ultime tre sfide di Serie A, però, tutto cambiò improvvisamente con gli uomini di Eriksson che superarono proprio i bianconeri, che collezionarono soltanto una vittoria e due sconfitte. La rimonta della Lazio in quella stagione fu incredibile, mentre la delusione della squadra di Ancelotti sul campo impraticabile di Perugia fu enorme. 72 Lazio, 71 Juventus, recitava così la classifica di Serie A il 14 maggio del 2000 con l’entusiasmante invasione di campo dei tifosi biancocelesti all’Olimpico.

Napoli, provaci ancora per lo Scudetto

Maurizio Sarri
Maurizio Sarri ©Getty Images

Con la sconfitta del Napoli a Firenze e con la vittoria della Juventus a San Siro nell’ultimo turno di campionato, il sogno Scudetto per gli azzurri sembra ormai essere sfumato definitivamente. I bianconeri hanno allungato nuovamente sugli uomini di Sarri, in seconda posizione a -4 dalla squadra di Allegri. Inoltre, la Juve dovrà affrontare sabato sera allo Stadium il Bologna, mentre i partenopei saranno impegnati domenica pomeriggio al San Paolo contro il Torino.

Il Napoli, però, ha il diritto di provarci fino alla fine sperando così in un passo falso dei bianconeri nonostante due gare casalinghe molto agevoli (Bologna e Verona) per Higuain e compagni. Il percorso della Lazio di Eriksson insegna così a non mollare mai.  E, a diciotto anni di distanza, tutto può ancora accadere.