L’agente di Hamsik: “Il gruppo punta al prossimo anno per lo scudetto”

Napoli-Torino, esultanza gol Hamsik Insigne Milik Allan ©Getty Images

 

100 gol in Serie A, un nuovo traguardo tutto da festeggiare per Marek Hamsik. Il capitano azzurro ieri è tornato a segnare e proprio davanti al pubblico di casa, ricompattando il legame forte tra lui e Napoli. “Il messaggio di Marek è stato chiarissimo: quest’anno il Napoli è stato vicino allo scudetto, ma l’obiettivo deve essere riprovarci l’anno prossimo”, ha confermato ai microfoni di Radio Kiss Kiss Martin Petras, nell’entourage del capitano slovacco. “Da capitano, il messaggio è giusto. Se è la fine di un ciclo? Parlo con Marek spesso, ma di mercato si parla più fuori che all’interno nel gruppo. I ragazzi sono certi che con qualche miglioramento lo scudetto si possa centrare l’anno prossimo. Bisogna aggiungere degli elementi alla rosa ed evitare degli errori commessi quest’anno”.

Napoli e Hamsik vogliono ripartire per lo scudetto

Il pericolo, ora, è dover ripartire nuovamente da zero, come successo tre anni fa prima dell’arrivo di Maurizio Sarri. “Sarebbe un altro errore sfasciare tutto e ripartire da zero, se vanno via in 5-6 sarebbe così”, ha continuato Petras. “L’anno prossimo deve essere quello in cui il sogno si concretizza. Ci sono tante polemiche, tante voci, ma sarebbe non da Napoli rovinare il lavoro straordinario fatto negli ultimi tre anni”. E sulla possibile panchina corta, l’agente di Hamsik ha le idee chiare. “È mancata una rosa più ampia, e anche il suo sfruttamento in fondo da parte dell’allenatore. Ci sono stati giocatori pagati anche tanto, non voglio far nomi, che non sono stati utilizzati. Magari prima di acquistarli bisognava confrontarsi e pensarci meglio”.