Sarri Napoli, incontro con ADL imminente: la priorità è trattenerlo

Sarri Napoli rinnovo
Sarri Napoli © Getty Images

L’imminente incontro tra De Laurentiis e Sarri delineato dal giornale torinese TuttoSport

Il quotidiano torinese ‘Tuttosport’ parla di un incontro tra Aurelio De Laurentiis e Maurizio Sarri che dovrebbe avvenire con tutta probabilità entro questa settimana. Col il campionato che volge al termine, c’è la necessità di dover programmare già da adesso la stagione futura. Ma l’incertezza circa le sorti dell’allenatore del Napoli sulle sue intenzioni rendono urgente il dover fare chiarezza su questa situazione. Al momento le possibilità che Sarri rimanga sulla panchina del club azzurro sono esattamente del 50%.

In assenza di indizi significativi sull’immediato futuro infatti, qualunque ipotesi tra una permanenza od un addio fra Sarri e il Napoli potrebbe risultare verosimile. De Laurentiis e Sarri poi sono entrambi dotati di caratteri forti e ci sta che il dialogo tra le parti assuma certi toni, come confermato dallo stesso mister nel dopo-partita col Torino di domenica scorsa. Per Tuttosport però, ADL in fondo è consapevole dell’importanza dell’allenatore all’interno dei meccanismi della squadra.

Sarri Napoli, De Laurentiis conosce l’importanza del mister

De Laurentiis Napoli
Aurelio De Laurentiis ©Getty Images

Lo spogliatoio azzurro è con Maurizio Sarri ed anche se nei suoi tre anni alla conduzione tecnica il Napoli non ha guadagnato trofei, a differenza delle precedenti gestioni Mazzarri e Benitez, la squadra è indubbiamente diventata più forte e consapevole delle proprie capacità. Del resto battere il record di punti della propria storia ottenuti in un campionato e non riuscire a vincere lo scudetto rappresenta una eccezione. De Laurentiis poi non intende affatto smobilitare e nelle sue intenzioni c’è quella di mantenere il Napoli competitivo, anche in Europa. Sarri dal canto suo avrebbe modo di riprovare a vincere lo scudetto, sempre poggiando su basi importanti. Esattamente come avvenuto quest’anno, in cui il Napoli era rimasto praticamente lo stesso della stagione 2016/2017. Con la differenza che ora ci sarebbe anche modo di poter trarre insegnamenti preziosi anche dai momenti di difficoltà vissuti quest’anno.

Napoli-Sarri, basi ancora più solide per dare l’assalto allo scudetto

Altro aspetto nel possibile rapporto futuro Sarri-Napoli è sicuramente quello di un calendario meno intricato. Nel 2018/2019 non ci sarà l’ostacolo dei preliminari di Champions League, che avevano costretto gli azzurri a cominciare la loro preparazione molto prima rispetto al solito. E come se non bastasse, c’è la convinzione che la Juventus sia riuscita a mettere le mani su questo scudetto non perché sia più forte (cosa che entrambi gli scontri diretti hanno sostanzialmente dimostrato) ma per diversi altri fattori di casualità. Allo stesso modo le varie Roma, Inter e Milan risultano essere ancora inferiori al Napoli, come attesta la classifica. Un divorzio comporterebbe solo problemi nell’immediato, per entrambe le parti. Perché ricominciare da zero non è mai facile e richiede ulteriore tempo prima di poter raggiungere delle certezze.