Home Le Rubriche di napolicalciolive.com Ancelotti trattiene Inglese, alternativa in casa per il costosissimo Benzema

Ancelotti trattiene Inglese, alternativa in casa per il costosissimo Benzema

Il Napoli potrà contare anche su di lui: Roberto Inglese vuole giocarsi le sue possibilità in azzurro e non essere soltanto di passaggio.

Roberto Inglese sembra destinato a restare il Napoli. Ne sono convinti i giornali sportivi usciti quest’oggi in edicola, per i quali il 26enne attaccante di Lucera possiede le giuste credenziali tecniche per poter dare un aiuto importante alla causa azzurra. Questa scelta dovrebbe mettere a tacere le voci per le quali il club di Aurelio De Laurentiis stia battendo suggestive strade di mercato che possano condurre ad un grande attaccante di spessore internazionale. Nelle scorse settimane, fin dalla nomina di Carlo Ancelotti a nuovo allenatore, si era vociferato della possibilità di arrivare a Karim Benzema. Ma l’attaccante francese costa molto. Troppo per poter giungere ad una fumata bianca. La punta transalpina del Real Madrid sembra destinata a restare soltanto un sogno.

Inglese, al Napoli per dare una mano

Ma il Napoli non ha bisogno di attaccanti: le priorità della società azzurra sono altre e riguardano ruoli diversi. Inglese d’altro canto è molto motivato da questa sua nuova avventura al Napoli e lo aveva fatto capire bene sin dalla fine del campionato a maggio. In diverse occasioni aveva parlato della sua voglia di voler sfruttare la grande occasione che adesso gli capiterà tra le mani, approdando all’ombra del Vesuvio. Il grande salto per Inglese è giunto forse un pò troppo tardi rispetto a quello che dovrebbe essere un normale prcorso.

L’attacco è a posto così

A 26 anni l’ex attaccante del Chievo ha ancora parecchio tempo dalla sua parte. E con un allenatore come Carlo Ancelotti – non uno qualsiasi – non potrà che migliorare in maniera sostanziale sotto molti altri aspetti tecnici e tattici. Per il Napoli sarebbe conveniente in quanto c’è la necessità di dover compiere un certo percorso anche dal punto di vista del bilancio. Meglio per De Laurentiis compiere grossi investimenti in altre zone del campo che in avanti, dove con Insigne, Mertens e Milik tra gli altri, le bocche di fuoco sembrano più che adatte per affrontare la prossima stagione.