Home Napoli News Mertens, prima punta o esterno? Oggi il giorno della verità

Mertens, prima punta o esterno? Oggi il giorno della verità

CONDIVIDI
Ruolo Mertens
Mertens ©Getty Images

Ruolo Mertens – Il Napoli di Ancelotti testerà oggi pre la prima volta Dries Mertens: ma in chie ruolo sarà schierato il belga?

Prima punta, seconda punta, esterno: da come ne ha parlato, Carlo Ancelotti ha fatto capire di conoscere già molto bene le caratteristiche del belga. Ed proprio per questo suo riferimento ai vari ruoli che può ricoprire Dries Mertens che tra i tifosi è nato, ormai da tempo, un ampio dibattito su quale possa essere la sua posizione in campo con il nuovo allenatore del Napoli. Se, infatti, con Sarri è stato ben riuscito l’esperimento di re-inventarlo quale prima punta (guai a chiamarlo ‘falso nueve’), adesso con l’arrivo in panchina dell’ex Milan e Real Madrid viene da chiedersi se ci sarà un ritorno al passato, un continuum di quanto fatto da Sarri o addirittura un’ulteriore evoluzione per quanto riguarda il suo schieramento.

Ruolo Mertens, mezzapunta la soluzione ideale?

Il trentunenne ha fatto innamorare tutti da punta centrale nel trio completato da Insigne e Callejon, ma ora con un Milik che scalpita per poter avere finalmente lo spazio che merita, per il belga potrebero essere diversi i piani del mister. Già con Benitez, è doveroso ricordarlo, Mertens era stato schierato, talvolta, da trequartista dietro la punta, oltre che come esterno alto a sinistra. Con Sarri al Napoli, poi, un anno fatto tra panchina e campo in alternanza sulla fascia con Lorenzo (ai tempi Higuain era il centravanti), e poi la scoperta clamorosa: con Milik infortunato, fu Mertens a prendere sulle proprie spalle la guida dell’attacco azzurro. Ma ora che il polacco sta bene e che sta definitivamente recuperando, con tutti gli scongiuri del caso, al numero 14 potrebbe toccare giocare nuovamente in appoggio, solo che più che da esterno potrebbe giocare da mezzapunta. Il modulo di Ancelotti sembra infatti essere leggermente più stretto in avanti rispetto a quello del suo predecessore. Stasera, in ogni caso, contro il Wolsfburg potrebbe arrivare la risposta al dilemma della tifoseria.