Home Rubriche Lazio-Napoli tabellino e cronaca: 2-1 d’autorità degli azzurri

Lazio-Napoli tabellino e cronaca: 2-1 d’autorità degli azzurri

insigne
Lorenzo Insigne in Lazio-Napoli © Getty Images

Lazio-Napoli tabellino e cronaca: gli azzurri vanno sotto, poi si impongono di rimonta con uno strepitoso secondo tempo in cui ribaltano il risultato.

La partita comincia con i padroni di casa particolarmente aggressivi, che riescono più di una volta a scavalcare il centrocampo ospite con dei lanci negli spazi. Una situazione che in un paio di circostanze mette in difficoltà anche la difesa del Napoli, come in occasione di un tocco a rimorchio di Immobile per Luis Alberto. Lo spagnolo però calcia malamente a lato. Nei primi 20′ non ci sono azioni pericolose, poi all’improvviso la Lazio si porta in vantaggio con Ciro Immobile al 24′. La punta di Torre Annunziata addomestica pregevolmente un lancio lungo di Parolo dal centrocampo ed elude con un cambio di direzione Mario Rui, Koulibaly ed Albiol per poi segnare con un sinistro all’incrocio dei pali sul secondo palo. Un minuto prima era stato Hysaj ad andare vicino al vantaggio. Il gol della Lazio però fa un pò sedere i padroni di casa, che permettono al Napoli di salire in cattedra e di diventare man mano sempre più pericoloso.

Reazione Napoli a fine primo tempo

Gli uomini di Ancelotti sfiorano il pareggio con una staffilata da fuori di Zielinski che colpisce la traversa dopo una leggera deviazione di Luiz Felipe. Scappa via poi Insigne ma il numero 24 sciupa con una conclusione a giro. Al 41′ Milik segna su tap-in dopo una respinta difettosa di Strakosha su conclusione di Albiol. Sull’azione però Koulibaly travolge Radu e l’arbitro Banti annulla. Poco male perché il polacco al 47′ segna di nuovo, e stavolta è buono. Insigne pesca Callejon sul secondo palo, piatto al volo in mezzo dello spagnolo per Milik che punisce la Lazio di rapina. Nella ripresa il Napoli si mostra altrettanto determinato, e dopo 5′ di break con la Lazio che si affaccia nella trequarti partenopea, ecco che arriva il ribaltone.

Al 58′ è Insigne a capovolgere il punteggio con un tiro a giro dopo un passaggio smarcante geniale di Allan. Il brasiliano serve il numero 24 azzurro con un tacco volante nel cuore dell’area su cross di Hysaj. Difesa della Lazio totalmente spiazzata. Il finale è relativamente semplice per il Napoli, che riesce a contenere i non irresistibili tentativi dei biancocelesti di pervenire al pareggio. L’unico pericolo è il palo di Acerbi di testa da corner, poi Bastos salva su Milik pochi secondi dopo. Gli uomini di Ancelotti, che chiudono con un 4-4-2 con l’ingresso di Rog per Zielinski nel finale, portano a casa 3 punti in maniera più che meritata.

Lazio-Napoli tabellino (1-2)

LAZIO (3-5-1-1): Strakosha; Luiz Felipe (46′ Bastos), Acerbi, Radu; Marusic, Parolo (89′ Cataldi), Badelj (68′ Correa), Milinkovic-Savic, Caceres; Luis Alberto; Immobile.
All. Simone Inzaghi.
NAPOLI (4-3-3): Karnezis; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Mario Rui; Allan, Hamsik (69′ Diawara), Zielinski (85′ Rog); Callejon, Milik, Insigne (75′ Mertens).
All. Ancelotti.
MARCATORI: 25′ Immobile (L), 47′ Milik (N), 58′ Insigne (N)
AMMONITI: –
ARBITRO: Banti di Livorno.