Home Napoli News Napoli, Insinge trascinatore contro la Lazio: gol capolavoro e tanto cuore

Napoli, Insinge trascinatore contro la Lazio: gol capolavoro e tanto cuore

Insigne
Lorenzo Insigne ©Getty Images

Insigne è stato il vero trascinatore azzurro nel match contro la Lazio vinto in rimonta: suo il gol vittoria in una partita di cuore.

Il campionato del Napoli inizia nel migliore dei modi grazie alla splendida vittoria contro la Lazio di Inzaghi. La gara è stata combattuta da parte di entrambi gli schieramenti ma, alla fine, ad avere la meglio è stata la formazione ospite. Comincia ad avere una forma propria il gruppo assemblato da Ancelotti, che non ha comunque rinunciato a mixare al suo enorme bagaglio di esperienze e conoscenze sul calcio anche alcuni segreti di Maurizio Sarri. E così gli azzurri hanno la meglio sui biancocelesti all’Olimpico, con una rimonta dal sapore unico per come è arrivata: nella prima mezz’ora di gara i partenopei sono stati completamente in balia degli avversari. Ma le prestazioni di singoli come Milik e Insigne, autori dei due gol napoletani, hanno fatto sì che la musica in campo cambiasse.

Napoli meno lucido senza Insigne

Lo scugnizzo di Frattamaggiore, in particolar modo, ha convinto i più scettici dopo un precampionato al di sotto delle aspettative. Il gol vittoria del numero 24 è arrivato al minuto 59′, con un tiro a giro stampato sotto al sette di Strakosha che è un capolavoro. Ma la vera grinta del ragazzo si è sentita, in particolar modo, da quando Hamsik ha lasciato il campo a Diawara, momento che ha segnato il passaggio di fascia da capitano al napoletano. E allora il gioiello del Napoli corre avanti e indietro e si fa trovare sempre pronto per ricevere la palla, anche quando viene steso e si tocca il ginocchio dolorante. La sua sostituzione, di fatto, coincide con un calo dal punto di vista sia del possesso palla che dell’attenzione in campo del resto del gruppo, con il subentrato Mertens ancora visibilmente troppo acerbo per stare in campo dall’inizio. Insomma, Insigne si è comportato da vero trascinatore contro una Lazio agguerrita e spregiudicata: una gara di cuore, la sua, che ha condotto i compagni alla vittoria.