Milik cecchino infallibile: sua la miglior percentuale realizzativa in A

0
60
Gol Milik
Arkadiusz Milik in Napoli-Frosinone ©Getty Images

Gol Milik – L’attaccante polacco del Napoli sta tornando a segnare a raffica. Con la doppietta al Frosinone ora detiene il primato in  percentuale realizzativa.

Che Milik in campionato. Dopo alti e bassi in questa stagione, adesso il polacco sembra di nuovo in crescita in Serie A. Il bellissimo gol contro l’Atalanta in trasferta ha fatto di lui l’eroe di una notte che poteva diventare, invece, tragica dal punto di vista calcistico per il Napoli. Stop di coscia a seguire e palla colpita al volo a folgorare la vista del portiere avversario. Poi l’esultanza ed una grande scarica di tensione accumulata da giorni, settimane, sulle proprie spalle. Col Frosinone, non a caso, ha giocato in maniera molto più serena ed ha buttato dentro due palle fornitegli da uno splendido Ghoulam. Ora sono 7 i gol in campionato, e la media di reti segnate per minuto si è alzata di molto.

Per essere sempre aggiornato sul Napoli CLICCA QUI

LEGGI ANCHE —> Allan: “Delusi dall’uscita in Champions ma reagiremo già a Cagliari”

Gol Milik, il migliore da novembre

Ma non solo, è cresciuta anche un’altra particolare media, quella dei gol fatti per tiro. Da novembre, infatti, nessuno è riuscito a fare come lui o meglio. La Serie A, attraverso il proprio acount Instagram, ha sottolineato un dato molto significativo per Milik e per il Napoli: l’attaccante ha messo a segno 4 gol in 8 tiri (da novembre). Un tiro ogni due, insomma, finisce alle spalle del portiere. Una statistica, questa, davvero impressionante. Ora per il numero 99 azzurro la strada è tutta in discesa. Non deve fare altro che continuare il suo percorso e la sua stagione come ha sempre fatto fin’ora, con la calma e la serenità che lo contraddistinguono. Ancelotti ora sa di avere un’arma letale, dalla quale è meglio prendere bene le misure per non scottarsi. Se il pallone chiama, Milik è pronto a colpire.

LEGGI ANCHE –> Hamsik, l’agente: “Chi lo critica non capisce niente di calcio”