Analisi e statistiche Napoli-SPAL: azzurri spreconi, salva tutto Meret

0
14
Analisi e statistiche Napoli-SPAL
Napoli-SPAL ©Getty Images

Analisi e statistiche Napoli-SPAL – Gli azzurri non hanno avuto vita facile contro una squadra di bassa classifica, pur avendo avuto numerose occasioni da gol.

Il Napoli non ha avuto facile contro la SPAL, ma alla fine la vittoria è il giusto risultato in un match nel quale a dominare sono stati proprio gli azzurri. L’1-0 è un risultato che agli uomini di Ancelotti sta bene, utile per provare ad accorciare su una Juventus che finora, in campionato, non ha sbagliato nulla. Oggi al San Paolo la prestazione dei padroni di casa non è stata eccellente: troppe le occasioni per andare a rete, praticamente mai sfruttate. Possesso del pallone sterile e rischio di ripartenza degli emiliani sempre dietro l’angolo, questo è quello che una grande squadra come quella partenopea non deve assolutamente permettere che accada. A salvare il risultato è stato Alex Meret, che si divide a metà con Albiol i meriti di una vittoria di misura, sì, ma potenzialmente molto importante.

Per essere sempre aggiornato sul Napoli CLICCA QUI

LEGGI ANCHE —> Conferenza Ancelotti: “La corsa è su noi stessi. Meret? Nessuna sorpresa”

Statistiche Napoli-SPAL, i numeri del match

I numeri di Napoli-SPAL rendono bene l’idea della partita disputata dai campani, spesso arrivati alla conclusione ma mai davvero troppo pericolosi. E, soprattutto, mai efficaci le volate verso i pali difesi da Gomis. I tiri totali sono 24 ad 11, dei quali 5 contro 6 nello specchio. Statistica che evidenzia, appunto, la scarsa efficacia di cui prima. Anche il possesso palla è nettamente a favore degli azzurri, che ne detengono il 62% contro il 38% degli ospiti. La precisione dei passaggi dei napoletani è stata ancora una volta maggiore: 89% di 688 totali, a scapito dell’83% sui 412 totali degli avversari. Vantaggio della squadra di Ferrara, infine, sui calci d’angolo, il cui conteggio è 3 a 5.

LEGGI ANCHE —> Napoli-SPAL, Ancelotti: “Loro organizzati, grande Meret. Possiamo migliorare”