Milan-Napoli, Higuain sarà già lontano: con gli azzurri debutterà Piatek

higuain piatek milan-napoli
Krzysztof Piatek rimpiazza Higuain, l’esordio in Milan-Napoli ©Getty Images

Ormai è tutto fatto sia per l’addio di Gonzalo Higuain che per l’acquisto del genoano Piatek tra i rossoneri: in Milan-Napoli il passaggio di consegne.

Ormai è certo: nelle due sfide Milan-Napoli di fine mese non ci sarà Gonzalo Higuain. L’argentino avrebbe salutato già i suoi ormai prossimi ex compagni in rossonero organizzando una festa d’addio. I bagagli sarebbero già pronti con destinazione Londra ed il Chelsea, dove il Pipita metterà fine in maniera certamente non bella alla sua lunga esperienza italiana. Anche questa volta Higuain scapperà, lasciando però la barca a percorso ancora in corso e comunque certamente non in buon acque. La scintilla con il Milan che lo aveva accolto come il salvatore della patria non è scoccata. La società lombarda si è resa conto di aver investito male i circa 17 milioni e mezzo di euro pagati alla Juventus per ottenerne il prestito oneroso. Ci sarebbe poi un riscatto da onorare con altri 36 milioni, ma a questo punto i soldi li tirerà fuori Roman Abramovic, che sembra disposto ad accontentare Maurizio Sarri ed a far ricongiungere i due. L’ex allenatore del Napoli sta vivendo a sua volta una situazione non buona al Chelsea, con una crisi di risultati che ha spento gli entusiasmi iniziali di fine stagione e ha spinto i Blues parecchio lontano dal primo posto ed appena in zona Champions.

Higuain, sei già il passato: arriva Piatek, l’esordio in Milan-Napoli

Sarri ha perso il derby con l’Arsenal ieri ed ora sente i Gunners ed rimotivato Manchester United farsi sotto a soli 3 punti. Il toscano un segnale alla sua dirigenza lo ha già dato, escludendo Alvaro Morata per scelta tecnica. Al Milan intanto hanno già dimenticato Higuain: è tutto fatto col Genoa per Krzysztof Piatek, che i rumors di mercato danno in rossonero tra 48 ore. Costerà 40 milioni, con l’intesa già raggiunta con il Genoa e con l’agente del giocatore. Una scelta che però non sembra convincere granché, dal momento che dopo aver segnato a raffica fino alla 7/a giornata ha vissuto una astinenza di un mese e mezzo, prima di tornare a viaggiare sulla media di quasi un gol a partita dal 13° al 17° turno. Il 23enne ha mostrato troppa discontinuità per poter fare subito la differenza in una squadra che ambisce a posizioni importanti di classifica. Ma questi sono problemi del Milan, che dal canto suo è pronto a fare debuttare Piatek proprio contro il Napoli nella prima delle due partite che si giocheranno a San Siro, il prossimo 26 gennaio.

LEGGI ANCHE –> Higuain, che disastro! Altra finale persa e quanti soldi buttati