Home Ultime Notizie Calcio Napoli - Live News Napoli, De Laurentiis: “Noi come Real Madrid e Barcellona”

Napoli, De Laurentiis: “Noi come Real Madrid e Barcellona”

Aurelio De Laurentiis ha rilasciato altre dichiarazioni a margine della presentazione del ritiro Dimaro 2019 in programma dal 6 al 26 luglio in Trentino. 

 Il Napoli volerà ancora una volta a Dimaro per svolgere il consueto ritiro estivo in Trentino. Nella giornata di ieri c’è stata la presentazione con De Laurentiis e Ancelotti presenti all’evento. Lo stesso numero uno della società partenopea ha rilasciato tante dichiarazioni, tra cui quelle riportate dall’edizione odierna de “La Gazzetta dello Sport”: “Si doveva investire e l’abbiamo fatto. Da quanti anni ci teniamo campioni come Insigne, Mertens, Koulibaly, Albiol, Hamsik? Noi non viviamo di acquisizioni e rivendite immediate come fanno altri. Non è facile arrivare secondi. Il lavoro fatto fin qui deve essere rispettato, siamo in Europa da 9 anni consecutivi. Ci siamo inventati un allenatore come Sarri, che oggi è in Inghilterra. Prima c’era stato Benitez, ora Ancelotti: sono state scelte importanti, di cosa stiamo parlando? Ci stiamo comportando come Real e Barcellona. Purtroppo lo sport è così, si vince e non si vince”. 

LEGGI ANCHE —> De Laurentiis su Hamsik: “Ora sarà lui a decidere”

Napoli, il pensiero di De Laurentiis criticato da molti

Il presidente del Napoli, Aurelio De Laurentiis, è tornato a parlare in conferenza stampa ribadendo la sua strategia di società sportiva: “Mi dispiace che l’ambizione dei tifosi sia solo di vincere lo scudetto, non avere una squadra forte che rappresenta in modo entusiastico la città. Bisogna mettersi in testa che il Calcio Napoli è una SPA con finalità lucrative. Il calcio è una industria. Punto e accapo e voltiamo pagina”. Il gioco del calcio è diventato una propria fonte di guadagno grazie ai numerosi sponsor e alle numerose iniziative che ci sono quotidianamente da ormai tantissimi anni. E così la pensa anche il presidente del Napoli, che ha ribadito ancora una volta con toni forti la sua strategia, che vige ormai da anni nella squadra partenopea.