Home Le Rubriche di napolicalciolive.com Donnarumma, visto che Meret? L’azzurro ha qualcosa in più del rossonero

Donnarumma, visto che Meret? L’azzurro ha qualcosa in più del rossonero

meret donnarumma
Parma-Napoli, una sola parata per Meret ma splendida: lui e Donnarumma in lotta per i pali dell’Italia ©Getty Images

Alex Meret ha una freddezza in campo anche migliore rispetto al milanista Donnarumma. I due competono per il ruolo da titolare dell’Italia.

Una sola parata in Parma-Napoli, ma strepitosa. Così Alex Meret ci ha messo del suo nel rendere ancora più autoritario il successo degli azzurri al ‘Tardin’. La staffilata di Gervinho dal limite, diretta all’angolo alto, non ha sorpreso il talentissimo friulano che con un balzo ed una magnifica apertura con il braccio di richiamo ha reso vano il pericoloso tentativo dell’ivoriano. E come a Firenze, anche ieri c’è stato un unico intervento, ma decisivo e prodigioso, che ha portato il Napoli a collezionare il quinto clean sheet consecutivo. Porta azzurra inviolata da oltre un mese in campionato, non accadeva da novembre 2015, e questa striscia utile consecutiva è stata migliorata con il 4-0 conseguito in terra emiliana. Nel giorno del compleanno di Gianluigi Donnarumma è lecito parlare soltanto di Meret. Perché nel suo futuro per lungo tempo ci sarà non solo l’azzurro del Napoli ma anche quello dell’Italia.

Donnarumma, già tanti gli errori fatti: Meret invece…

Il milanista compie quest’oggi 20 anni e nel corso delle ultime tre stagioni di campionato ha avuto modo di esordire in Serie A e di giungere in Nazionale. Il tutto però senza mancare di finire sotto il fuoco incrociato di chi lo criticava per gli errori tecnici e caratteriali compiuti. Di topiche dentro e fuori dal campo Donnarumma ne ha infatti commesse. Dimostrando saltuariamente di non essere pronto al 100% come lo era Buffon alla sua età, tanto per fare un esempio. Con Meret la sensazione è diversa: il friulano ha la spietatezza di un Terminator e la calma che non è propria dei giovani.

LEGGI ANCHE –> Napoli, crisi gol allontanata: una goleada per risalire la china

Meret e Donnarumma in competizione per la numero 1 dell’Italia

Non ha avventatezza ma saggezza, ed anche tanta forza mentale dopo alcuni infortuni importanti subiti. Non solo quello sfortunatissimo del precampionato 2018 con il Napoli. Anche con la SPAL Meret dovette stare fuori per diverso tempo, rimandando all’inverno il debutto in A: era il 28 gennaio 2018, poco più di un anno fa. Ora eccolo a difendere i pali di una delle squadre più forti d’Italia. Ed anche se i media sembrano sponsorizzare più Donnarumma che lui, questo non è da ritenere del tutto un male. Non che il senso di responsabilità gli manchi, altrimenti non sarebbe un calciatore del Napoli. Ma Meret potrà venire su meglio con Ancelotti anziché con la luce dei riflettori puntata su di sé.

LEGGI ANCHE –> Napoli-Juventus, Parma il miglior biglietto da visita possibile per il big match