Home Le Rubriche di napolicalciolive.com Meret-Napoli, futuro da numero 1 anche per la Nazionale

Meret-Napoli, futuro da numero 1 anche per la Nazionale

Meret-Napoli
Alex Meret ©Getty Images

Meret-Napoli – Il calciatore ha esibito contro il Salisburgo un gan repertorio di parate: è il futuro della società azzurra e della Nazionale Italiana.

Tredici partite, tutte con la maglia della Spal. Questo era il bottino di presenze di Alex Meret in Serie A prima di essere acquistato dal Napoli per circa 25 milioni. Quasi due milioni a presenza: poteva sembrare un azzardo, viste anche le complicate condizioni fisiche del giovane friulano, ma non se l’avevate mai visto giocare. Il Napoli l’aveva visto, invece, e lo seguiva già da qualche tempo. Voleva prenderlo quando c’era ancora Pepe Reina, ma l’Udinese non ha mollato la presa e non se n’è fatto più niente. Poi Pepe è andato via e lui è arrivato direttamente con i galloni da titolare. E non ha battuto ciglio. Il numero 1 sulle spalle, e già questa è una grossa responsabilità, poi quell’infortunio a ritiro iniziato che sembrava davvero un pessimo presagio. Non per Alex, che fra 15 giorni compirà 22 anni ma ha già la testa di un veterano, anche più di qualche altro giovane collega con un pedigree molto più strombazzato.

Per essere sempre aggiornato sul Napoli CLICCA QUI

LEGGI ANCHE —> Napoli, rinnovo Mertens lontano: avviati contatti con la Cina

Meret-Napoli, il futuro della Nazionale

E sì, proprio la testa, che secondo gli osservatori è il suo secondo punto di forza di Alex. Il primo, neanche a dirlo, sono quelle manone che prendono tutto il prendibile e a volte anche qualcosa in più. Fra infortuni e piccoli stop, da quando è a Napoli Meret ha giocato altre 13 partite da titolare, e ha preso gol soltanto 5 volte. Nelle altre 8 la sua porta è rimasta inviolata, spesso anche grazie ad interventi straordinari. Il 61,53% delle volte senza prendere reti, un numero veramente impressionante. Impressionante come la parata su Gulbrandsen, al 90mo appena scoccato, dopo altri interventi da campione che hanno tenuto il Salisburgo a zero reti fatte. Se il Napoli ieri era arrabbiato ma non arrabbiatissimo il merito è soprattutto del suo gioiello coi guantoni. Alex Meret, nato a Udine il 22 marzo 1997. Se tutto va bene il numero 1 azzurro – e non solo azzurro Napoli – per i prossimi 15 anni.

LEGGI ANCHE —> A MENTE FREDDA – Salisburgo abbattuto: Milik si sblocca in Europa


Napolicalciolive.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre ultime notizie seguici qui!