Home Napoli News Infortunio Ospina, il padre: “Starà fuori per 15 giorni”

Infortunio Ospina, il padre: “Starà fuori per 15 giorni”

CONDIVIDI
Infortunio Ospina
Ospina in Napoli-Udinese ©Getty Images

Infortunio Ospina – Il padre del calciatore, Hernan Ospina, ha parlato in radio facendo un punto sulla sua situazione salutare.

Per essere sempre aggiornato sul Napoli CLICCA QUI

Lo scontro che ha visto protagonista David Ospina durante il match tra Napoli ed Udinese al San Paolo ha scosso tutti. Il portiere azzurro è stato immediatamente fasciato in volto dopo il colpo ricevuto e, nonostante Alex Meret fosse già stato mandato a scaldarsi, ha deciso eroicamente di restare in campo per difendere i suoi. Dopo 40 minuti di gioco, però, si è accasciato a terra ed allora il cambio è avvenuto ed il colombiano è stato trasportato d’urgenza in ospedale. A fare luce sulle sue condizioni e sui tempi di recupero ci ha pensato il padre, Hernan Ospina, che in un intervento radiofonico a Crc ha dichiarato: “Non ho avuto ancora la possibilità di parlare con mio figlio perché è in terapia intensiva. So che sta bene perché c’è mia moglie. Gli è stata fatta una tac e una serie di accertamenti”.

LEGGI ANCHE —> Mertens, record negativo interrotto con l’Udinese: ora la rinascita

Infortunio Ospina, il padre: “Contento di giocare a Napoli”

L’estremo difensore colombiano sarebbe dovuto partire nelle prossime ore per la convocazione in nazionale, ma il suo stato attuale cambia tutto. “In nazionale sono già stati chiamati altri due portieri per sostituirlo – ha fatto sapere il signor Hernan Ospina – hanno parlato con un medico di Medellìn per capirne un pò di più che ha detto che Ospina starà fuori dal campo per una quindicina di giorni. Posso rispondere solo da padre che gli avrebbe consigliato di uscire ma capisce il figlio che ha deciso di continuare a giocare. Stiamo aspettando il raggiungimento delle presenze per il riscatto del Napoli dall’Arsenal. E’ contento di giocare al Napoli ed è quello che vuole. Anche la società ha inviato segnali positivi. Ci dà molta allegria perché anche i bambini sono felici di vivere in una città come Napoli”.