Home Rubriche Infortunio Ospina, il colombiano è tornato a casa. Due settimane di stop

Infortunio Ospina, il colombiano è tornato a casa. Due settimane di stop

CONDIVIDI
Scontro Ospina-Pussetto
Napoli-Udinese, Ospina infortunato ©Getty Images

David Ospina è tornato a casa nella giornata di ieri dopo il grande spavento di domenica sera contro l’Udinese. Il portiere colombiano del Napoli starà fuori per circa due settimane. 

David Ospina ha voluto ringraziare tutti i tifosi del Napoli dopo il grande spavento durante la sfida di Serie A contro l’Udinese con il portiere colombiano che si è accasciato a terra verso la fine del primo tempo. Ecco il suo messaggio su Instagram: “Voglio ringraziare con tutto il cuore le persone che sono state in ansia per la mia salute. Adesso sto bene, di nuovo a casa con la mia famiglia, ho bisogno di riposo e al più presto con l’aiuto di Dio e la preghiera di tutti tornerò più forte di prima grazie”.

Nella giornata di ieri è arrivato anche il comunicato ufficiale, in cui sono state riportate nel dettaglio le condizioni dell’estremo difensore del Napoli: “David Ospina è stato dimesso questo pomeriggio dalla Clinica Pineta Grande dove era stato ricoverato ieri sera per una serie di accertamenti e visite specialistiche. Tutti gli esami risultano negativi. Le visite hanno escluso qualunque problema. La diagnosi è di crisi vagale risoltasi nel giro di poche ore. Al calciatore sono stati consigliati alcuni giorni di riposo e non risponderà alla convocazione della propria Nazionale”.

Per essere sempre aggiornato sul Napoli CLICCA QUI

Infortunio Ospina, i tempi di recupero

Ai microfoni di Radio Crc è intervenuto anche il padre del giocatore, Hernan Ospina, che ieri ha svelato: “Non ho avuto ancora la possibilità di parlare con mio figlio perché è in terapia intensiva.  Hanno parlato con un medico di Medellin per capirne un po’ di più che ha detto che starà fuori per una quindicina di giorni”. Durante gli allenamenti settimanali Carlo Ancelotti dovrà così aggregare qualche giovane portiere dalla Primavera per svolgere al meglio le esercitazioni.