Home Rubriche Napoli, Allan e Koulibaly i migliori a recuperare palloni: il dato

Napoli, Allan e Koulibaly i migliori a recuperare palloni: il dato

CONDIVIDI
Napoli Allan Koulibaly
Allan in azione con il Napoli ©Getty Images

Napoli Allan Koulibaly – I due calciatori azzurri sono al comando della classifica dei migliori recupera-palloni della Serie A.

Per essere sempre aggiornato sul Napoli CLICCA QUI

Quanti siano forti Allan e Koulibaly non può certo stupire i tifosi del Napoli. I due calciatori, azzurri ormai da qualche annetto, sono diventati con il tempo due solide certezze e due enormi realtà del calcio italiano ed europeo. In Champions calciatori come Mbappè, Neymar, Salah e Firmino hanno sbattuto contro due rocce indistruttibili, capaci non solo di tenere il passo dei più grandi attaccanti al mondo, ma anche di annientarli. Anche, e soprattutto, in Serie A i numeri dei due calciatori partenopei sono sbalorditivi: entrambi sono al primo posto nella classifica dei palloni recuperati in tutta la stagione (fin qui) in campionato. Si accodano in scia ai due napoletani altri talenti del campionato italiano come Brozovic, Criscito e Bennacer (tra l’altro obiettivo di mercato proprio dei campani).

LEGGI ANCHE —> Italia, senza Insigne la 10 passa a Bernardeschi: i numeri di maglia

Napoli, Allan e Koulibaly il presente ed il futuro

119 palloni recuperati per Allan, 119 anche per Koulibaly, subito dietro si piazza Brozovic con 118 e poi Criscito (116) e Bennacer dell’Empoli (106). In Italia sono loro le più potenti dighe che si possano incontrare, almeno stando a quanto riportano i numeri raccolti dalla Lega. Per i due calciatori del Napoli sono arrivati anche i complimenti da parte della società attraverso Twitter, ma i tifosi si aspettano altre mosse da parte del club di De Laurentiis. Entrambi saranno nel’occhio del ciclone del prossimo mercato, ma è proprio da loro due che Ancelotti potrà ripartire con un nuovo ciclo azzurro per puntare in alto sia in Italia che in Europa. Il brasiliano ed il senegalese sono tra i migliori in assoluto nei loro ruoli, e sono nel pieno della maturazione calcistica, per questo sono il presente del Napoli. Se dovessero decidere di restare ancora qualche annetto, però, potrebbero diventarne anche il futuro, la prima pagina di un nuovo capitolo tutto ancora da scrivere.