Home Napoli News De Magistris: “Universiadi, saremo pronti. Via Marina ok entro l’estate”

De Magistris: “Universiadi, saremo pronti. Via Marina ok entro l’estate”

CONDIVIDI

Luigi De Magistris, sindaco di Napoli, parla a Canale 21 della situazione relativa alle Universiadi e altri importanti interventi in città

Luigi De Magistris ©Getty Images

Il sindaco di Napoli Luigi de Magistris ragiona a tutto campo sui temi dell’attualità locale e non solo, intervistato dal direttore editoriale del VG21 Gianni Ambrosino. L’intervista completa andrà in onda stasera alle 19.50 e alle 23.20 su Canale 21. “Per le Universiadi ci faremo trovare pronti – dice De Magistris – proprio oggi sono stato a Barra per visitare tre impianti. La città deve essere più pronta, pulita, accogliente e funzionale ma stiamo rispettando il cronoprogramma. Abbiamo già vinto con la Coppa America, la Coppa Davis e il Giro d’Italia. Abbiamo accettato questa sfida in un momento difficile ma il clima è quello giusto”.

De Magistris sui lavori a Via Marina: “Si chiude entro la primavera”

Si parla anche di un altro tema annoso, che sono i lavori su Via Marina. De Magistris assicura che sarà fatto tutto prima dell’estate: “Siamo rattristati per l’evento tragico dell’altro giorno che produce un ennesimo rallentamento. Sembra davvero una situazione incredibile ma finalmente ci siamo:  il cantiere è in lavorazione, gli operai ci sono, dobbiamo assolutamente raggiungere l’obiettivo che per questa primavera i lavori siano completamente conclusi. Poi dovremo proseguire con il tratto verso San Giovanni”. Sulla questione sicurezza: “Ringrazio le forze dell’ordine e la polizia municipale, che lavorano in maniera instancabile per contrastare piaghe come la microcriminalità e i parcheggiatori abusivi. Chiaro però che non basta.  Ci vogliono ancora più mezzi, la città non è controllata come vorremmo, anche se la video sorveglianza aumenta. Commissariati e caserme restano sguarnite, qui invece stiamo ancora alle promesse e alle parole. Reparti falchi sarebbero fondamentali, soprattutto di notte. Non mi fermerò fin quando non vedrà i poliziotti e i carabinieri in più annunciati dagli ultimi governi, rinforzi promessi e mai arrivati. Nell’ultimo comitato mi impegno che per quei giorni ci saranno, con oltre 10mila atleti”.