Home Le Rubriche di napolicalciolive.com Arsenal-Napoli, Insigne lotta con Mertens per la titolarità: le ultime

Arsenal-Napoli, Insigne lotta con Mertens per la titolarità: le ultime

Arsenal-Napoli Insigne – Lo scugnizzo di Frattamaggiore potrebbe partire dall’inizio a Londra al posto del belga per un motivo ben preciso.

Arsenal-Napoli Insigne
Lorenzo Insigne in Napoli-Genoa ©Getty Images

Per essere sempre aggiornato sul Napoli CLICCA QUI

Ha recuperato in tempo ed ora punta a giocare dall’inizio con l’Arsenal. Lorenzo Insigne, che ieri è stato accolto tra gli applausi al suo ritorno in campo al San Paolo, scalpita per dire la sua contro la formazione londinese, e insidia Carlo Ancelotti sulla formazione da mandare in campo. Il candidato numero uno per affiancare Arkadiusz Milik in attacco, elemento diventato imprescindibile grazie alla sua straordinaria vena realizzativa, è Dries Mertens. Dopo un periodo no il belga ha recuperato la forma migliore e sta andando a segno, di nuovo, con una certa regolarità. Rinunciare a lui è difficile in questo momento, ma dall’altro lato della medaglia c’è una motivazione valida ad intrigare le idee del tecnico del Napoli: Lorenzo in Europa è il più decisivo.

LEGGI ANCHE —> Arsenal-Napoli, cali di tensione un rischio: Ancelotti chiede attenzione

Arsenal-Napoli Insigne, discorso tattico e fisico nel paragone con Mertens

Con 4 gol segnati Insigne è il primo marcatore azzurro dell’attuale stagione europea. In Champions ha siglato 3 gol tra Liverpool e Paris Saint Germain, mentre in Europa League ha segnato allo Zurigo nella gara d’andata dei sedicesimi. Un gol in meno per Dries in Europa quest’anno, ma non è soltanto questo l’aspetto tenuto in considerazione. A far protendere Ancelotti verso la direzione del napoletano potrebbe essere un altro fattore, ovvero quello tecnico-tattico. Insigne è più tattico e può offrire diverse modalità di gioco alla squadra. Il Napoli dovrà adottare qualche strategia per sorprendere l’Arsenal ed è qui che la ‘multifunzionalità’ del capitano azzurro potrebbe fare la differenza. C’è però da valutare il discorso puramente fisico: il numero 24 è rientrato da pochissimo da un infortunio durato circa un mese, mentre il belga gioca con continuità da gennaio. Ad Ancelotti l’ultima parola.


Napolicalciolive.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre ultime notizie seguici qui!