Home Altre News Sarri, dopo le offese inaccettabili la reazione e l’espulsione: i fatti

Sarri, dopo le offese inaccettabili la reazione e l’espulsione: i fatti

CONDIVIDI
sarri chelsea
Maurizio Sarri ©Getty Images

Prima è stato insultato, poi ha reagito ed infine è stato espulso. Se per il Napoli ieri è stata una serata da dimenticare, lo stesso è stato per il suo ex tecnico Maurizio Sarri.

Il suo Chelsea non è andato oltre il pareggio allo Stamford Bridge contro il Burnley. E questa non è stata di certo l’unica nota negativa della giornata per l’ex allenatore del Napoli, Maurizio Sarri. Al tecnico toscano infatti sono stati rivolti pesanti insulti dalla panchina avversaria. Stando a quanto riferiscono i quotidiani britannici, durante gli ultimi minuti di gioco del match casalingo un membro dello staff tecnico della squadra avversaria avrebbe urlato frasi del tipo “italiano di merda” all’indirizzo dell’ex allenatore del Napoli. Parole che ovviamente Sarri non ha gradito reagendo duramente e venendo quindi espulso dall’arbitro.

Per leggere altre notizie su Sarri —> CLICCA QUI

LEGGI ANCHE –> Chelsea, Sarri su Higuain: “Deve migliorare fisicamente, non so se resta”

Ex Napoli, Zola: “Sarri espulso dopo essere stato offeso. La vicenda avrà un seguito”

Al termine della partita il vice tecnico dei Blues, Gianfranco Zola, ha spiegato quanto successo in conferenza stampa: “Sarri è stato espulso dopo essere stato offeso. Dopo quanto successo in campo, non ha ritenuto che parlare con la stampa fosse la cosa giusta. Penso che gli sia stato detto qualcosa dalla panchina del Burnley. Vedremo cosa fare a riguardo. Credo che la vicenda avrà un seguito: capiamo che l’adrenalina possa giocare brutti scherzi, ma era rattristito”.