Home Rubriche Napoli, difesa da migliorare: è quarta dietro Inter e Torino. I numeri

Napoli, difesa da migliorare: è quarta dietro Inter e Torino. I numeri

CONDIVIDI

Napoli difesa numeri – Carlo Ancelotti dovrà rivedere la difesa. Il dato che emerge non è troppo positivo per la squadra azzurra.

Napoli difesa numeri
Kalidou Koulibaly ©Getty Images

Per essere sempre aggiornato sul Napoli CLICCA QUI

E’ tempo di bilanci in casa Napoli dopo una stagione che, quasi culminata, non ha ormai più niente da offrire. Agli azzurri non resta che tenersi stretto il secondo posto e provare a migliorare, in vista del prossimo anno, laddove sono emerse carenze. La difesa e l’attacco sono i reparti che, a fasi alterne, hanno deluso di più i tifosi partenopei. La squadra allenata da Carlo Ancelotti subisce troppi gol dagli avversari, nonostante vanti in rosa un colosso di livello mondiale come Kalidou koulibaly. Si è fatta sentire, eccome se si è fatta sentire, l’assenza di un leader come Raul Albiol, e i continui infortuni occorsi a Vlad Chiriches durante tutto l’arco della stagione non hanno certo migliorato le cose, ma in certe occasioni si poteva, e si doveva, fare meglio. I numeri dicono che quella del Napoli è la quarta difesa della Serie A.

LEGGI ANCHE —> Calciomercato, Napoli in cerca di nuovi terzini: i nomi

Napoli difesa numeri, c’è da lavorare per la prossima stagione

Un dato non proprio incoraggiante, considerato il fatto che il club, che è la seconda forza del campionato, mira a raggiungere lo scudetto. Meglio degli azzurri, in ordine crescente, hanno fatto Torino (29 gol subiti), Inter (27 gol subiti) e Juventus (23 gol subiti). Subito dietro al Napoli (30 gol subiti) si piazza il Milan (31). Ancelotti potrà dunque sfruttare le ultime uscite in campionato contro Frosinone, Cagliari, SPAL, Inter e Bologna per provare a correggere un po’ il tiro e blindare nuovamente la difesa. Ci sarà poi tutta l’estate, e quindi tutta la calma, per il tecnico di Reggiolo per lavorare su piccoli accorgimenti ai singoli e al reparto per garantire maggiore solidità. La prima stagione è ormai andata così, ma dalla prossima si conta di mettere in bacheca qualche trofeo importante: serve una difesa più attenta.