Calciomercato Napoli, l’agente di Hateboer: “Azzurri ed Ancelotti l’ideale”

0
164

Il procuratore di Hans Hateboer, forte elemento di fascia dell’Atalanta, ‘chiama’ il Napoli: “La squadra azzurra è quel che vogliamo per migliorare”.

Hans Hateboer napoli
Hans Hateboer in Napoli-Atalanta © Getty Images

Il cursore di fascia Hans Hateboer è stato tra gli elementi migliori dell’Atalanta. Se la squadra bergamasca è in piena lotta per un piazzamento in Champions League e contenderà la Coppa Italia alla Lazio a metà maggio lo deve anche all’apporto del 25enne olandese ex Groningern, arrivato in Serie A nel calciomercato invernale del 2017 per poche centinaia di migliaia di euro. Il procuratore di Hateboer è Robert Witschge, ex calciatore della nazionale olandese negli anni ’90 e che cura gli interessi anche di Donny van de Beek, l’eroe del momento in casa Ajax. Quest’ultimo ha segnato sia alla Juventus che al Tottenham in Champions League ed il suo nome è stato accostato al Napoli. “Non confermo né smentisco, ma Donny costa molto”. Più verosimile arrivare ad un elemento come Hateboer, che al Napoli farebbe comodo e saprebbe dire la sua e che ha ben impressionato nella recente vittoria dei bergamaschi proprio al ‘San Paolo’ nel lunedì di Pasquetta.

LEGGI ANCHE –> Calciomercato Napoli, un tesoro sparso per il mondo: quanti talenti in prestito

Calciomercato Napoli, l’agente di Hateboer entusiasta degli azzurri

A Radio CRC il suo procuratore afferma: “Hans è pronto per compiere un salto ulteriore in carriera. Arrivare molto giovane nel calcio italiano ha rappresentato un primo step. Ora punta a migliorare ancora. Ci sono diverse società sia italiane ed inglese che hanno mostrato un forte interessamento nei suoi confronti. E sia a me che a lui piacerebbe approfondire il discorso con il Napoli, perché riteniamo la compagine azzurra davvero l’ideale per la nostra crescita. Poi lì c’è Carlo Ancelotti, uno che non ha bisogno di presentazioni. Sarebbe un vero piacere per lui ed anche per van de Beek essere allenati da uno che di calcio ne capisce come l’attuale mister azzurro”.