Home Rubriche Napoli-Cagliari, Ancelotti svela un elemento della formazione

Napoli-Cagliari, Ancelotti svela un elemento della formazione

CONDIVIDI

Napoli-Cagliari formazione – L’allenatore del club partenopeo ha svelato in conferenza stampa la presenza in campo dal 1′ di un calciatore.

Napoli-Cagliari formazione
Carlo Ancelotti ©Getty Images

Per essere sempre aggiornato sul Napoli CLICCA QUI

Per il Napoli la stagione disputata è stata, per obiettivi raggiunti, all’altezza delle previsioni. Tutto sommato, però, resta qualche rammarico qua e là per quanto poteva essere fatto e non è stato fatto. Adesso a Carlo Ancelotti e la sua banda non resta che scrivere un finale di stagione degno delle ultime annate e blindare in maniera definitiva il secondo posto. Il prossimo avversario degli azzurri sarà il Cagliari al San Paolo. Il tecnico partenopeo, in conferenza stampa, ha svelato la presenza certa in campo dal primo minuto di un elemento: Raul Albiol. “Ha recuperato e giocherà dall’inizio, ritorna un giocatore importante ma probabilmente non ha i 90 minuti. La sua esperienza e la sua personalità ci sono mancate”, ha dichiarato in sala stampa.

LEGGI ANCHE —> Napoli Primavera, Gaetano super: altra doppietta. I numeri stagionali

Napoli-Cagliari formazione, con Albiol tornano certezze nel reparto

Nella formazione iniziale del Napoli contro i sardi ci sarà dunque Albiol. Il centrale spagnolo è mancato eccome al club, che negli ultimi mesi ha subito una caterva di gol e ottenuto pessimi risultati contro squadre di alto, medio e basso livello. Adesso l’esperienza dell’ex Real Madrid e la sua leadership potranno tornare utili per ridare solidità e compattezza al reparto. Un reparto che nelle scorse settimane sembrava spaesato e che ha subito anche il peso di altre assenze di livello come Chiriches e Maksimovic. Ora il reparto torna quello di un tempo, quello che ha contrastato in modo efficace i più forti attacchi d’Italia e d’Europa, quello che non sbaglia quasi mai. Con Albiol in campo i numeri della difesa possono aggiustarsi nel finale di stagione e da quei numeri il club dovrà ripartire per scrivere il proprio futuro.