Home Napoli News Var, l’arbitro annulla il gol in MLS: proprio lui aveva commesso un...

Var, l’arbitro annulla il gol in MLS: proprio lui aveva commesso un fallo – VIDEO

CONDIVIDI

Pazzesca decisione dell’arbitro in una partita della MLS statunitense: un gol viene annullato al Var per fallo…dello stesso fischietto.

arbitro gol annullato var
L’arbitro ‘fa fallo’, gol annullato al Var: è polemica

Gol annullato al Var dall’arbitro per un fallo. Commesso dallo stesso direttore di gara. L’incredibile vicenda non è avvenuta in qualche categoria minore ma nella ormai ben nota MLS. Si tratta del massimo campionato calcistico statunitense, che da diversi anni ormai ha acquisito competitività e popolarità grazie anche all’apporto di giocatori come Zlatan Ibrahimovic ed altri, che hanno scelto di provare una nuova esperienza anche di vita traslocando in Nord America. Ebbene, servendosi anche del Var, l’arbitro Ted Unkel ha annullato un gol segnato dai Columbus Crew, nel match interno giocato contro i DC United di Wayne Rooney. Il direttore di gara infatti, sul risultato di 0-0, si è scontrato con un calciatore del DC e questo ha favorito la ripartenza dei padroni di casa, in maglia gialla. Su questa azione è andata in gol la compagine dell’Ohio. Ma il fischietto ha voluto esaminare l’azione al Var, decidendo alla fine di invalidare l’azione e di togliere il gol ai Columbus Crew squadra che accoglie anche Federico Higuain, fratello dell’ex attaccante del Napoli, Gonzalo, oltre che Jonathan Mensah, difensore nazionale del Ghana con un fugace passato all’Udinese.

LEGGI ANCHE –> Adnkronos: “Idea privatizzazione per lo stadio San Paolo”

Gol annullato al Var, decisivo il ‘fallo’ dell’arbitro

Dalle immagine che è stato possibile visualizzare, il signor Red Unkel ha sanzionato ‘il proprio intervento’ ai danni del giocatore del DC United, facendo riprendere il gioco proprio dal punto del campo dove è avvenuto lo scontro. Non si era mai visto un arbitro sanzionare un proprio intervento falloso, anche perché l’arbitro stesso, in base al regolamento, non è da considerare come una persona ma quasi come se fosse un palo della porta. Ed in tanti ricorderanno il ‘gol’ dell’arbitro Piero Ceccarini (arbitro del famigerato Juve-Inter del 1998) in un Inter-Lazio di Coppa Italia. Avvenne nel 1999, con il fischietto livornese che deviò un tiro da fuori dell’allora interista Zé Elias, quel tanto che bastò per rendere il pallone per il portiere biancoceleste Marchegiani.