Insigne, il ritorno in campo e il sigillo della pace: rottura superata

Insigne ritorno – Il talento del Napoli ha fatto pace prima con la società e poi con i tifosi, assumendosi una grande responsabilità.

Insigne ritorno
Napoli-Cagliari, Lorenzo Insigne ©Getty Images

Per essere sempre aggiornato sul Napoli CLICCA QUI

Sono state settimane di buio per Lorenzo Insigne, il talento azzurro che da un po’ se ne stava sulle sue per un litigio, l’ennesimo, con la sua tifoseria. Dalla gara contro l’Arsenal il talento di Frattamaggiore non ha più messo piede in gare ufficiali del Napoli, fino alla gara interna col Cagliari, che ha sancito in maniera definitiva la pace avvenuta. Prima è arrivato il chiarimento con la società, con il napoletano che ha fatto capire la volontà di voler continuare con il club azzurro, poi il ‘chiarimento’ coi tifosi, avvenuto in campo al San Paolo contro la formazione sarda. Il capitano azzurro è tornato a fare il capitano, in tutti i sensi. E’ tornato titolare, ha indossato nuovamente la fascia e si è preso la più grande responsabilità del match, e probabilmente della sua carriera.

LEGGI ANCHE —> Verdi, sarà addio al Napoli a fine stagione: l’indizio

Insigne ritorno, polemiche alle spalle

Il rigore tirato al 96′ è stato il sigillo della pace avvenuta con la tifoseria. Dal dischetto si è presentato, Lorenzo Insigne, nonostante le difficoltà degli ultimi periodi. Il ventisettenne non ha sentito pressioni, non si è lasciato scalfire dalle critiche del passato e dall’ultimo rigore, sbagliato, contro la Juventus (che pure scatenò polemiche) ed ha tirato come meglio ha potuto. Cragno spiazzato, la rete si è gonfiata ed a Lorenzo è crollato il mondo addosso: si è tolto la maglia ed ha corso verso i tifosi alzandola al cielo. Lorenzo è tornato, ed ora è più deciso che mai ad indossare le vesti di leader non solo del’attacco, ma dell’intera squadra. Il Napoli riparte dal suo talento forse più prezioso, quello che più di ogni altro sente da tifoso il peso di ogni sfida. E’ un nuovo inizio, per Insigne, per tutti.