Home Napoli News Napoli-Liverpool, si lavora alla prestigiosa amichevole d’agosto

Napoli-Liverpool, si lavora alla prestigiosa amichevole d’agosto

Ad agosto ci sarà un big match Napoli-Liverpool al culmine del precampionato azzurro. Per l’evento resta da decidere qualche dettaglio.

Napoli-Liverpool amichevole
Napoli-Liverpool, amichevole ad agosto© Getty Images

Il Napoli sta lavorando sul programma da seguire nei mesi estivi prima dell’inizio del campionato. A luglio ci sarà il consueto ritiro, ancora una volta con Dimaro a fare da cornice principale per quella che sarà la preparazione degli uomini di Carlo Ancelotti. Ed anche una volta che lasceranno il Trentino, gli azzurri continueranno a lavorare con delle partite amichevoli mirate per far si che si giunga all’inizio della Serie A 2019/2020 nel miglior modo possibile. Già da alcune settimane si sa che il Napoli ha organizzato un test match di prestigio con il Liverpool, anche quest’anno finalista in Champions League e che nell’edizione di questa stagione ha affrontato proprio gli azzurri, con una sconfitta netta sul piano del gioco al ‘San Paolo’ ed una vittoria di misura purtroppo decisiva in negativo per Insigne e compagni al ritorno. Resterebbero da sistemare alcuni dettagli non rilevanti per far si che Napoli-Liverpool venga confermata anche stavolta.

LeGGI ANCHE –> Koulibaly miglior difensore Serie A, ecco il video celebrativo della Lega

Napoli-Liverpool, resta solo qualche dettaglio per il si

Ad esempio occorre decidere la location che farà da teatro all’impegno. Le possibilità sarebbero due, stando a quanto riportato dall’edizione odierna del quotidiano ‘La Repubblica’. La gara potrebbe essere giocata a Londra oppure in Galles. Ad agosto 2018 si è giocato proprio a Cardiff. Gli stati generai del Napoli ne avrebbero discusso questa mattina in un incontro andato in scena negli uffici azzurri di Castel Volturno. Lì si sarebbe parlato anche di altri argomenti. Di calciomercato e degli obiettivi da perseguire nella prossima campagna acquisti estiva, anzitutto. Ma anche dell’ampliamento del centro tecnico azzurro, che De Laurentiis punta ad elevare alla stessa altezza qualitativa di quelli che sono i top club europei.