Home Napoli News Napoli, Insigne: “Vedere Sarri alla Juventus farebbe male”

Napoli, Insigne: “Vedere Sarri alla Juventus farebbe male”

CONDIVIDI

Lorenzo Insigne, capitano del Napoli e attaccante della Nazionale italiana, ha rilasciato alcune dichiarazioni in conferenza stampa da Coverciano

Insigne
Insigne Napoli Cagliari ©Getty Images
Lorenzo Insigne col cuore in mano. L’attaccante del Napoli e della Nazionale italiana è intervenuto pochi minuti fa in conferenza stampa a Coverciano: “Fa male vedere il Liverpool campionato, sapevamo che avevamo un girone non facile: noi ci abbiamo provato fino alla fine. Peccato per la parata su Milik, ma ora sono discorsi inutili. Hanno meritato, sono una grande squadra. Fare un’annata bene senza vincere fa sempre male, ora sto qui e darò il massimo in queste due partite per fare sei punti importantissimi per la classifica. Anche senza la fascia, al Napoli è importante mettersi a disposizione. Tante volte ho avuto difficoltà con i tifosi, perché da me si aspettano tanto. Qui Chiellini e Bonucci hanno esperienza e hanno vinto tanto, fa bene averli in Nazionale. E io, Verratti, ad esempio, non siamo più giovani e dare qualcosa in più per prenderci la fiducia dei compagni e del mister”.
Poi l’attaccante azzurro ha aggiunto nuovi dettagli sulla posizione in campo: “Ho giocato con Milik e Mertens, mi trovo bene con tutti e due. E anche qui non ci sono problemi. Facciamo movimento e cerchiamo di mettere in difficoltà le squadre avversarie. Capitano? Un orgoglio esserlo a ventotto anni nella mia squadra del cuore. Vogliamo vincere, arriviamo sempre secondi. Bisogna fare qualcosina per migliorare e vincere qualche trofeo, a fine carriera vorrei averne qualcuno, soprattutto con questa squadra”.

Napoli, Insigne parla di Sarri possibile allenatore della Juve

Il talento di Frattamaggiore ha svelato la sua possibile reazione in caso di arrivo di Maurizio Sarri sulla panchina della Juventus: “Per noi napoletani sarebbe un tradimento, farebbe male vederlo lì. Le voci sul mister creano dispiacere, ha fatto tanto per il popolo napoletano. Come ha detto lui, è un professionista e non può allenare per tutta la vita. Non gli posso recriminare niente, con noi ha dato tutto. Al Chelsea ha fatto benissimo. Dispiace ed è dura vederlo su quella panchina, ma sarà una scelta sua. Per me ha fatto tanto, mi ha cambiato tantissimo. Non riesco a esprimermi perché sono napoletano e so come i napoletani la stanno vivendo”. Infine sul suo futuro Insigne ha rivelato: “Ho quattro anni di contratto, dove vado?”