Home Rubriche Napoli, Insigne nell’occhio del ciclone: mezza partita ha cancellato Firenze

Napoli, Insigne nell’occhio del ciclone: mezza partita ha cancellato Firenze

Napoli, dopo la prestazione contro la Juventus, Insigne si ritrova ancora al centro delle polemiche. Il rapporto con i tifosi sembra essere tornato al punto di partenza

Insigne (Getty Images)
Insigne (Getty Images)

Oltre al danno anche la beffa. Lorenzo Insigne è uscito a fine primo tempo di Juventus-Napoli per un problema muscolare che ha messo a rischio anche la sua convocazione in Nazionale. Un cambio praticamente obbligato, per Ancelotti, che però per molti è stato visto come una bocciatura. E giù con le solite critiche.  Tre gol presi più l’autorete di Koulibaly, difesa responsabile più dell’attacco eppure nell’occhio del ciclone ci finisce sempre lui, il capitano. Che aveva giocato una gara splendida a Firenze, con tanto di doppietta, e aveva fatto pensare alla stagione della consacrazione, ma poi è bastata un’altra partita – anzi, mezza partita – per ricacciarlo dietro la lavagna.

Napoli, tutti contro Insigne: Lorenzo ha bisogno dei tifosi

Tutti con Koulibaly, tutti contro Lorenzo Insigne. Un paradosso in piena regola, una dinamica davvero inspiegabile. Inspiegabile, ma ormai rituale, con un pubblico spesso cinico e poco paziente verso il talento di Frattamaggiore. Il rapporto tra la tifoseria sembrava essersi ricucito definitivamente, dopo le parole d’amore scambiate da ambedue le parti durante il ritiro di Dimaro. E soprattutto, dopo la prestazione magistrale offerta dal numero 24 azzurro contro la Fiorentina. E invece, rieccoci a tornare indietro, senza passare dal via. Intanto, per Lorenzo testa bassa e pedalare per recuperare dall’infortunio. E’ l’anno dell’Europeo, può essere quello della consacrazione. La Nazionale ha bisogno anche di lui, lui ha bisogno dei suoi tifosi.