Home Napoli News Manolas: “Per lo scudetto ci siamo. L’Inter ha avuto una partenza facile”

Manolas: “Per lo scudetto ci siamo. L’Inter ha avuto una partenza facile”

Dopo la panchina contro la Sampdoria, Kostas Manolas è pronto per la gara contro il Liverpool di martedì. Ecco le sue parole a SkySport

Manolas difensore mercato Napoli
Kostas Manolas (Getty Images)

In vista dell’importantissima gara di martedì in Champions League contro il Liverpool di Jurgen Klopp, campione in carica della massima competizione europea, il tecnico del Napoli ha deciso di lasciare in panchina Kostas Manolas, inserendo Maksimovic al suo posto. Il serbo ha risposto presente, e nella gara contro la Sampdoria, la prima al San Paolo degli azzurri, è arrivato anche il primo clean sheet della stagione per il Napoli, che ha vinto 2-0 grazie alla doppietta di Dries Mertens.

Manolas a Sky: “Per lo scudetto ci siamo. L’Inter ha avuto una partenza facile”

Il giorno dopo la gara Kostas Manolas è intervenuto ai microfoni di SkySport per commentare l’avvio di stagione suo e del Napoli. Ecco le sue parole: “Abbiamo vinto senza subire gol, è un grande segnale. Se vuoi restare in alto, bisogna vincere sempre queste partite. Alla fine sono queste le partite che servono per vincere lo scudetto. Ancora troppo presto per parlare di lotta a tre con Inter e Juventus. L’Inter ha avuto una partenza facile, mentre noi abbiamo giocato due gare difficili fuori casa con la Juve e la Fiorentina, dove anche la Juventus non ha vinto. Abbiamo avuto le partite più difficili di tutti, ma ora è ancora molto presto per dire chi lotterà per lo scudetto. Nel calcio non si sa mai.

SCUDETTO –  Noi per lo scudetto ci siamo. Il Napoli ogni anno lotta per lo scudetto. Ma è presto per lanciare proclami, dobbiamo dimostrare sul campo di essere pronti per lottare. La squadra più forte resta sempre la Juventus, noi però abbiamo grande qualità e lotteremo in ogni  partita per vincere, è una promessa.

DIFESA –  La difesa non dipende solo dai due difensori. Non si difende in 4 o in 7 ma sempre in 11 per avere dei risultati. Koulibaly è un grandissimo giocatore, così come Maksimovic e Luperto. Siamo tutti centrali di grande livello, faremo il massimo per raggiungere grandi obiettivi”.