Home Napoli News Tifoso del Liverpool ferito, Valentini (cons. britannico): “Immagine distorta della città”

Tifoso del Liverpool ferito, Valentini (cons. britannico): “Immagine distorta della città”

Prima del match tra Napoli e Liverpool è avvenuto uno scontro tra le due tifoserie al di fuori dello stadio. Un tifoso del club inglese è rimasto ferito

napoli-torino

Nella magica notte vissuta ieri dai tifosi del Napoli, per la vittoria al San Paolo per 2-0 contro i campioni d’Europa del Liverpool, arrivata grazie alle reti del solito Dries Mertens su rigore e il nuovo acquisto Fernando Llorente, purtroppo c’è stata anche una triste notizia. Infatti, prima della partita ci sono stati dei tafferugli tra gruppi delle due tifoserie, che hanno provocato un ferito tra le fila dei sostenitori dei Reds. Fortunatamente nulla di grave, e dopo una notte al Cardarelli il tifoso è stato dimesso dall’ospedale, ma di certo l’immagine della città partenopea non ne esce illesa.

Tifoso Liverpool ferito, Valentini (cons. britannico): “Immagine distorta della città”

A proposito della vicenda riguardante il tifoso del Liverpool ferito a Napoli, è intervenuto ai microfoni di Radio Punto Nuovo il console britannico a Napoli Pierfrancesco Valentini. Ecco le sue parole: “Ci eravamo sentiti pochi giorni fa auspicando che questi incidenti non sarebbero avvenuti. Esprimo grande solidarietà per il tifoso aggredito, che è stato assistito tutta la notte al Cardarelli dal proconsole. Per fortuna il tifoso è stato visitato e ha ritenuto di essere in grado di lasciare l’ospedale. Confermo che è stato fatto tutto il possibile, lavoriamo in grande sinergia con le forze dell’ordine. Fa male sapere che certi eventi si ripetono, oggi con il Liverpool, ma anche con altre tifoserie. Ci dispiace perché viene resa un’immagine di Napoli distorta, io mi occupo di turismo e posso assicurare che milioni di turisti se ne tornano a casa carichi di meraviglia. Dispiace che in queste situazioni il mal costume di qualcuno finisca per danneggiare la nostra città. Quando la rappresentanza di una squadra viene a Napoli, partecipa a tutti gli incontri, ottiene garanzie dagli organi istituzionali, non gli do torto se evidenzia un aspetto negativo che per fortuna ha coinvolto soltanto due dei suoi tifosi. L’immagine della nostra città è illesa, il mal costume di qualcuno crea un problema generale. Gli organi di polizia e tutti gli enti proposti per la sicurezza hanno lavorato con grande sinergia. Il mio ringraziamento va al personale dell’ambasciata che ha fatto il suo meglio per tutelare le condizioni del cittadino britannico in difficoltà”.