Napoli-Cagliari, i precedenti rocamboleschi: da Lavezzi a Milik

0
63

La storia di Napoli-Cagliari è ricca di precedenti risolti negli ultimi minuti con grandi prodezze: dalla sgroppata del Pocho Lavezzi alla punizione di Milik.

NapoliCagliari, gara valida per la quinta giornata di Serie A, è anche la storia di precedenti a dir poco rocamboleschi con sfide risolte negli ultimi minuti se non in pieno recupero. E spesso grazie alla singola giocata del grande campione. L’ultimo esempio, in tal senso, è stata sicuramente la punizione chirurgica con cui Milik ha regalato la vittoria al Napoli lo scorso dicembre. Ma non solo.

Lavezzi (Getty Images)

Lavezzi e il contropiede perfetto: sgroppata vincente al 94′

Il 10 novembre 2010 il Napoli di Walter Mazzarri fa visita al Cagliari, campo tabù ormai da anni per gli azzurri che non vincono in Sardegna addirittura dal 1995. La partita scorre via senza troppe emozioni a parte gli infortuni di Dossena e Santacroce che costringono Mazzarri a effettuare due cambi obbligati. In pieno recupero, quando la gara sembra ormai destinata a terminare sullo 0-0, però ecco l’episodio che cambia tutto e regala tre punti storici al Napoli. Al minuto 94′ il Cagliari batte una punizione in zona d’attacco, la barriera azzurra respinge e permette a Cavani di involarsi veloce in contropiede: il Matador, arrivato nei pressi dell’area avversaria, serve il pallone al ‘gemello’ Lavezzi che non sbaglia dopo una sgroppata di settanta metri. Il Napoli torna a espugnare il ‘Sant’Elia’ dopo 15 anni e si porta al terzo posto in classifica dietro Milan e Lazio.

Farias gela il ‘San Paolo’ in rimonta: da 2-0 a 3-3

Cinque anni dopo le cose vanno decisamente meno bene al Napoli di Benitez che, nonostante il doppio vantaggio firmato da Higuain e Inler nella prima mezz’ora, si fa rimontare a cavallo dei due tempi dai gol di Ibarbo e Farias. Lo stesso Farias segnerà la rete del definitivo 3-3 dopo il nuovo vantaggio del Napoli siglato da De Guzman. Nel finale i sardi sfiorano addirittura la clamorosa vittoria ma il pareggio ha comunque il sapore di una sconfitta per la squadra di Benitez che si fa rimontare due volte. Quello peraltro ad oggi resta l’ultimo risultato utile ottenuto dal Cagliari contro il Napoli: da allora infatti gli azzurri hanno sempre vinto gli ultimi sette precedenti tra casa e trasferta.

Milik cecchino su punizione: il Napoli espugna Cagliari al 91′

L’ultimo precedente rocambolesco tra Napoli e Cagliari si gioca poco più di nove mesi fa nella nuova ‘Sardegna Arena’ dove la squadra di Ancelotti è obbligata a vincere per non perdere ulteriore terreno dalla Juve capolista. La partita però, come spesso accade nelle sfide tra le due squadre soprattutto in casa dei sardi, è molto equilibrata. Gli undici di Maran riescono a irretire il gioco del Napoli fino al minuto 91′ quando Mertens guadagna un punizione dal vertice sinistro dell’area avversaria. Mentre tutti si aspettano il tiro di Insigne o dello stesso Mertens però sul pallone va a sorpresa Milik, che con un mancino chirurgico mette il pallone sotto l’incrocio dei pali dove Cragno non può proprio arrivare e regala tre punti d’oro al Napoli.

di Letterio Donato