Home Napoli News Perché Torino-Napoli sarà una partita speciale per Simone Verdi

Perché Torino-Napoli sarà una partita speciale per Simone Verdi

CONDIVIDI

Torino-Napoli, Simone Verdi affronterà gli azzurri per la prima volta da ex. Un match che sarà speciale per lui e il motivo è particolare

Simone Verdi (Getty Images)

La storia tra Simone Verdi e il Napoli è stata complessa. Un rapporto d’amore mai effettivamente sbocciato, seppur le promesse e le premesse per qualcosa di importante c’erano tutte. Forse, gran parte della piazza non gli ha mai davvero perdonato il nefasto rifiuto, arrivato nel gennaio del 2018, con il Napoli di Sarri in piena corsa Scudetto. Un rifiuto che lo ha posto sempre sotto la lente di ingrandimento, anche quando sei mesi più tardi accetterà la proposta del club azzurro, ormai allenato da Carlo Ancelotti. L’unica stagione al Napoli di Simone Verdi è stata una stagione fallimentare: 24 presenze, 4 gol e 3 assist, tra Serie A, Champions League ed Europa League. Un totale di poco meno 811 minuti in maglia azzurra, complici anche i tanti (troppi) infortuni patiti nel corso della temporada. Adesso, Simone è al Toro, prossimo avversario degli azzurri. Ed è in cerca di vendetta.

Torino-Napoli, Mazzarri proverà a sfruttare la voglia di Verdi

Vedetela come volete, ma affrontare uno degli ex più controversi della storia recente, in un match così importante per il Napoli, è certamente qualcosa di romanzesco. Simone Verdi vuole vendetta e Mazzarri lo sa, che proverà a ritagliargli un ruolo ad hoc nel suo sistema tattico, nella speranza di esaltare le caratteristiche del suo fantasista. E soprattutto, nella speranza di mettere in difficoltà la già rimaneggiata difesa di Carlo Ancelotti. Sarà una partita speciale, quindi, quella che vivrà l’ex Napoli e Bologna, nella speranza di mettere a tacere i malumori che ancora si strascicano attorno alla sua figura: Verdi vuole dimostrare di non essere stato un semplice pacco. Anche ora, che è in un’altra squadra.