Napoli, Ancelotti al Tottenham: spunta il motivo per cui è saltata la trattativa

0
43

Il Tottenham prima di arrivare a Josè Mourinho aveva pensato fortemente anche a Carlo Ancelotti per la sostituzione dell’esonerato Mauricio Pochettino.

La scorsa settimana si è alzato un vero e proprio polverone in casa Tottenham con l’esonero di un Mauricio Pochettino lontanissimo parente di quello che lo scorso anno aveva condotto gli ‘Spurs’ fino ad una clamorosa finale di Champions League contro il Liverpool. la sua squadra infatti quest’anno era partita malissimo con appena tre vittorie in campionato ed una distanza siderale dalla zona europea. Numeri che hanno portato inevitabilmente la dirigenza del patron Levy a sollevare dall’incarico l’argentino cercando immediatamente un altro profilo di caratura internazionale. La scelta finale è andata sull’ex interista Josè Mourinho, fermo da diverso tempo e reduce da un’ultima avventura in Premier League allo United tutt’altro che fenomenale culminata con l’esonero. Eppure lo ‘Special One’, che tra l’altro ha anche esordito con una vittoria sulla panchina degli ‘Spurs, non era la prima scelta. Il Tottenham aveva pensato anche a Carlo Ancelotti del Napoli.

Calciomercato Napoli, retroscena Ancelotti Tottenham: la penale ha fatto saltare tutto

Secondo quanto sottolineato dal quotidiano inglese ‘The Sun’, l Tottenham, in primo ordine, aveva pensato proprio al tecnico del Napoli, Carlo Ancelotti per rimpiazzare il silurato Pochettino. l’operazione come sappiamo non è però andata a buon fine visto l’arrivo successivo di Josè Mourinho. La motivazione è da ricercare nel pagamento della penale per la rescissione del suo contratto con il club azzurro che ha fatto torna gli inglesi sui propri passi decidendo quindi di optare per un tecnico libero da vincoli particolari come lo ‘Special One’. Mourinho dal canto suo ha già convinto alla prima uscita vincendo per 2-3 sul campo del West Ham.