Home Rubriche Ancelotti a Napoli ha la seconda peggior media punti della sua carriera

Ancelotti a Napoli ha la seconda peggior media punti della sua carriera

Il Napoli non riesce più ad avere una scossa. Brutto trend per quanto riguarda Carlo Ancelotti alla guida degli azzurri: ha la seconda peggior media punti

Ancelotti media
Ancelotti

Ancora una sconfitta, ancora un clima teso in casa Napoli. L’allenatore della squadra azzurra, Carlo Ancelotti, non sta attraversando un ottimo periodo alla guida della compagine partenopea. Andando indietro nel tempo e confrontando il suo score con quelle delle sue gestioni precedenti, si può notare come il tecnico di Reggiolo abbia la seconda peggior media punti della sua carriera (1.84). Seconda dietro soltanto al periodo di Parma, quando dopo 87 panchine riuscì a collezionare un misero 1,76 di media. Il suo miglior periodo è quello al PSG, ma ai tempi del Milan lo stesso Ancelotti è riuscito a conquistare successi e trionfi in campo nazionale e internazionale. Ora c’è bisogno di una veloce inversione di tendenza visti i numerosi risultati negativi collezionati, soprattutto in Serie A. In Champions, invece, la qualificazione agli ottavi sembra ormai ad un passo: decisiva l’ultima sfida dei gironi contro il Genk.

Ancelotti media punti, futuro in azzurro?

Ancelotti date
Ancelotti

Da mercoledì Insigne e compagni torneranno in ritiro per preparare al meglio la prossima sfida di campionato contro l’Udinese. Lo stesso allenatore del Napoli ha optato per questa nuova soluzione per ricompattare nuovamente l’ambiente e per uscire definitivamente dalla crisi. La sconfitta casalinga contro il Bologna ha riportato il malumore in casa azzurra: ora le chiacchiere non servono più, bisognerà passare ai fatti iniziando a vincere dalla prossima. L’ultima vittoria del Napoli risale allo scorso 23 ottobre in Champions League e, addirittura, al 19 per rivedere i tre punti in classifica in Serie A. Dicembre sarà decisivo in ottica mercato e, soprattutto, per quanto riguarda il futuro dell’allenatore emiliano. La voglia di riscatto è tanto, ma il rettangolo di gioco resterà il giudice supremo.