Home Napoli News Napoli-Bologna, il retroscena su Lorenzo Insigne

Napoli-Bologna, il retroscena su Lorenzo Insigne

Dopo la partita con il Bologna il capitano Lorenzo Insigne ha cercato di dare una scossa ai suoi alzando i toni nello spogliatoio azzurro

insigne-napoli-Getty-images
Lorenzo Insigne (Fonte: Getty Images)

Nella giornata di ieri è arrivato l’ennesimo risultato negativo per il Napoli, che ha addirittura perso in casa per 1-2 contro il Bologna, dopo essere andato in vantaggio nel primo tempo grazie alla rete di Fernando Llorente. Dopo la bella prestazione in Champions League ad Anfield Road contro il Liverpool e il chiarimento con De Laurentiis di venerdì scorso questa doveva essere la gara della svolta, per mettersi alle spalle definitivamente il periodo nero, ma così non è stato. Il Napoli stecca ancora una volta l’appuntamento con i 3 punti in campionato, che manca ormai da più di un mese, dalla gara vinta in casa contro il Verona per 2-0. Adesso la classifica dice che gli azzurri sono addirittura a -8 dal quarto posto valido per l’accesso in Champions. Come riportato nell’edizione odierna del Corriere Dello Sport, nel silenzio glaciale dello spogliatoio azzurro dopo la brutta figura del San Paolo, c’è stato solo il capitano Lorenzo Insigne che infuriato ha provato a dare la scossa ai suoi. Da capitano ha tentato di analizzare i problemi con i suoi compagni, per cercare di porre fine a questo incubo.

Insigne, la statistica sui tiri è impietosa

Il capitano Lorenzo Insigne è sicuramente uno dei simboli di questa annata fin qui nera per lui e il Napoli. La statistica sui tiri dell’attaccante napoletano è impietosa: un solo gol su azione (alla prima di campionato contro la Fiorentina) su 35 tiri tentati durante tutto l’arco della stagione. Una media davvero bassa per uno dei calciatori che ha provato più volte la conclusione durante tutto l’arco della stagione.