Home Napoli News Ospina, la quiete dopo la tempesta: immediato il riscatto

Ospina, la quiete dopo la tempesta: immediato il riscatto

CONDIVIDI

Ospina si riscatta dal brutto errore di sabato scorso che ha sancito la vittoria della Lazio ai danni del Napoli. Oggi ha tenuto al sicuro il risultato con una parata su calcio di rigore contro il Perugia in Coppa Italia

Ospina
Ospina ©Getty Images

David Ospina era finito nell’occhio del ciclone dopo il madornale errore in Lazio-Napoli di sabato scorso che ha di fatto consegnato la vittoria agli uomini di Simone Inzaghi. In quell’occasione, il portiere colombiano schierato al posto dell’infortunato Meret si è fatto inspiegabilmente scippare la palla dall’attaccante biancoceleste Ciro Immobile, che ha poi insaccato a porta sguarnita la rete dell’1-0 finale. Nonostante il tecnico Gennaro Gattuso abbia difeso a spada tratta il suo portiere, assumendosi le colpe dell’errore ed evidenziando le cose buone fatte da Ospina palla al piede in quella gara, inutile aggiungere che quell’errore ha pesato molto sull’ex portiere dell’Arsenal, uscito a testa bassa dall’Olimpico dopo il fischio finale. Oggi in Coppa Italia il tecnico calabrese ha rinnovato la fiducia in lui, schierandolo nuovamente in campo (si vociferava l’esordio di Karnezis alla vigilia), ed è stato pienamente ripagato. Siamo sul finale del primo tempo, il Napoli conduce per 2-0 sul Perugia, l’arbitro fischia rigore per gli uomini di Serse Cosmi dopo un contatto con il braccio di Elsed Hysaj. Sul dischetto del rigore si presenta Pietro Iemmello, che viene però ipnotizzato proprio da David Ospina, che trova l’immediato riscatto e tiene al sicuro il risultato per il club partenopeo, il quale accede agevolmente ai quarti di finale.

Napoli-Perugia, il tabellino del match: Ospina mantiene la porta inviolata

Ecco il tabellino di Napoli-Perugia, gara valida per gli ottavi di finale di Coppa Italia.

NAPOLI (4-3-3): Ospina; Hysaj, Manolas, Di Lorenzo, Rui; Zielinski (39’st Allan), Fabian Ruiz (20’st Demme), Elmas; Lozano (30’st Callejon), Llorente, Insigne. A disposizione:  Gaetano, Idasiak, Meret, Milik, Tonelli, Younes. Allenatore: Gattuso.

PERUGIA (5-3-2): Fulignati; Rosi, Sgarbi, Gyomber, Falasco, Nzita; Falzerano, Carraro (27’st Konate), Buonaiuto (10’st Dragomir); Falcinelli, Iemmello (16’st Melchiorri). A disposizione: Albertoni, Balic, Konate, Nicolussi, Rodin, Vicario. Allenatore: Cosmi.

ARBITRO: Massimi

MARCATORI: 25’pt e 37’pt su rig. Insigne (N)

NOTE: Al 52’pt Ospina (N) respinge un rigore a Iemmello (P). Ammoniti: Fabian Ruiz (N); Falzerano, Iemmello, Gyomber (P). Recupero 2’pt – 3’st.